Home Blog

Pixel 7 nel primo video ufficiale, nuovi dettagli sulle caratteristiche

0

Google ha rilasciato un video che svela il design del prossimo smartphone Pixel 7, il cui reveal è previsto ufficialmente per il 6 ottobre 2022, assieme alla variante Pro.

Pur mostrandoci un design che ormai era già finito in rete da tempo, il video conferma anche le colorazioni decise da Google: Lemongrass, Obsidian e Snow.

Su Reddit tuttavia sono state svelate diverse caratteristiche sulla coppia di smartphone grazie all’apparizione dei device sulla piattaforma Google Play Conole.

Entrambi i telefoni supporteranno eSIM MEP. MEP = Multiple Enabled Profiles, una nuova funzionalità di Android 13 che consente di connettersi a due provider eSIM contemporaneamente.

Sempre entrambi i telefoni dichiarano il supporto per la funzione di riconoscimento facciale biometrico di Android, indicando che supporteranno una qualche forma di sblocco sicura. Gli unici altri Pixel che dichiarano questa funzione sono Pixel 4 e 4 XL, due telefoni che avevano hardware dedicato per il riconoscimento facciale. È stato accennato in precedenza che Pixel 6 Pro avrebbe supportato questa funzione tramite la fotocamera anteriore + software, tuttavia Google non l’ha mai implementata.

Grazie agli ultimi leak, provenienti anche dal nostro Amazon Italia, sappiamo già che il prezzo della variante base di Pixel 7 partirà da 649 Euro. Prezzi confermati anche dai listini di Amazon Spagna, Germania e Regno Unito.

Fonte

Diablo Immortal: il primo grande aggiornamento è disponibile, cosa cambia

0

E’ disponibile da qualche giorno il primo aggiornamento maggiore di Diablo Immortal, il capitolo free-to-play disponibile su iOS, Android e Windows PC.

Oltre alle novità che troverete nei prossimi paragrafi, è disponibile anche il nuovo Pass Battaglia della Stagione 5, intitolato “Discendenti della Tempesta”. a partire da domani 2 ottobre farà il suo ingresso anche il nuovo boss dell’Inferiquiario, Izilech il Deforme.

Le novità dell’aggiornamento

In questo aggiornamento maggiore verrà aggiunta una spedizione nuova di zecca e continuerà la serie di missioni del Monastero Silente. In questa spedizione avvolta dalla notte eterna, i giocatori dovranno trovare delle fonti di luce per illuminarne le sale e indebolire le orde degli incubi in modo da affrontare l’oscurità fino alla fonte.

“Le Brigate hanno trovato un nuovo luogo da chiamare casa, l’antica fortezza del Castello di Cyrangar. Questa nuova funzionalità sostituirà gli Accampamenti della Brigata e offrirà nuovi elementi di gioco. In Epura le profondità, i membri potranno ottenere poteri individuali e rivendicare Residui da posizionare nelle stanze della Brigata per offrire potenziamenti agli occupanti. Nella Difesa di Cyrangar collaborerai con la Brigata per ottenere ricompense aggiuntive respingendo ondate di demoni. Prendere parte a questi eventi ti darà anche la possibilità di trovare Armi Ancestrali da usare per conferire una parte dei loro attributi a tutti i membri della Brigata”.

Sono giunti anche nuovi oggetti di un set chiamato Premio della Guida Cupa, che si basa sulle abilità di Slancio per terrorizzare i nemici.

Google Stadia chiude i battenti, arrivano i rimborsi

0

Google Stadia è ufficialmente un fallimento.

Sul blog ufficiale la società ha comunicato che nel mese di gennaio chiuderà il servizio di cloud gaming, con la promessa che gli utenti riceveranno i rimborsi su tutti i loro acquisiti sia hardware che software.

Ecco il messaggio:

“Sebbene l’approccio di Stadia ai giochi in streaming per i consumatori sia stato costruito su una solida base tecnologica, non ha guadagnato la trazione con gli utenti che ci aspettavamo, quindi abbiamo preso la difficile decisione di iniziare a chiudere il nostro servizio di streaming Stadia. Siamo grati ai giocatori dedicati di Stadia che sono stati con noi dall’inizio. Rimborseremo tutti gli acquisti di hardware Stadia effettuati tramite Google Store e tutti gli acquisti di giochi e contenuti aggiuntivi effettuati tramite lo Store Stadia. I giocatori continueranno ad avere accesso alla loro libreria di giochi e a giocare fino al 18 gennaio 2023 in modo da poter completare le sessioni di gioco finali. Prevediamo che la maggior parte dei rimborsi sarà completata entro metà gennaio 2023”.

I rimborsi coinvolgeranno l’hardware Stadia come i controller, Founders Edition, Premiere Edition e pacchetti Play and Watch con Google TV. Per quanto riguarda le transazioni software si considerano i giochi e l’acquisto di componenti aggiuntivi effettuati tramite il negozio di Stadia.

Ulteriore buona notizia è che tutto l’hardware acquistato nel corso di questi mesi, quindi anche le Chromecast 4K e i controller inclusi nei pacchetti venduti da Google, non dovranno essere restituiti alla società, ma resteranno agli utenti.

Come usare la ruota dei colori

0

La ruota dei colori può essere rappresentata come un doppio disco che al centro presenta un punto metallico, in modo che possa avvenire la rotazione di un disco sull’altro. Nel cerchio che sta sotto vengono riportati 12 colori, che sono quelli che risultano dalla combinazione di colori che si ottengono dalle tinte primarie, che sono tre. Sono di solito riportate le varie tinte cromatiche semplificate, per quanto riguarda la saturazione e la luminosità; infatti, i vari colori possono variare in base a queste caratteristiche. Quanto è importante tenere conto delle tonalità dei colori per quanto riguarda la messa a punto di una presentazione aziendale?

L’importanza delle varie tonalità cromatiche nelle presentazioni

Ciascun colore ha un significato, la scelta della gradazione e le combinazioni vanno esaminate con estrema cura per evitare di rendere una potenziale presentazione affascinante in una imbarazzante. Catturare l’attenzione del pubblico diventa particolarmente rilevante per le presentazioni aziendali. Al riguardo segnaliamo Maurizio La Cava, uno tra i professionisti italiani più noti nel settore delle presentation design, che ha realizzato diverse guide come questa su Come creare presentazioni efficaci su PowerPoint.

Il colore è un elemento fondamentale, perché le tinte cromatiche varie le ritroviamo in tutti gli elementi della nostra vita e hanno la funzione importante di trasmetterci delle emozioni. In genere, per esempio, siamo soliti circondarci di tinte cromatiche che ci trasmettono sensazioni di benessere e di tranquillità.

Lo sperimentiamo in tutti gli ambiti della nostra esistenza, compresi quelli quotidiani, come per esempio in casa. Da questo punto di vista, ovvero dalla capacità dei colori di trasmettere determinati sentimenti, si capisce in maniera preponderante come siano così importanti le varietà cromatiche della palette di colori anche quando andiamo a realizzare delle presentazioni che hanno come obiettivo principale quello di attirare l’attenzione del pubblico.

L’origine della ruota dei colori

In passato sia artisti che scienziati hanno formulato diverse teorie che riguardano proprio il colore. Facciamo qualche riferimento a questo proposito, citando, ad esempio, Goethe, che ha scoperto come i colori complementari siano opposti.

Molto importanti furono gli studi effettuati nel 1919 da Johannes Itten, che fu pittore e designer. Itten si è concentrato sui rapporti che si possono creare passando da un colore all’altro e ha mostrato in maniera dettagliata come dai colori primari si possano produrre colori secondari e terziari.

I colori primari sono il giallo, il rosso e il blu e dalla loro mescolanza si possono generare altre tinte, come per esempio l’arancio, il viola e il verde. Naturalmente dalla mescolanza dei colori secondari si ottengono quelli terziari.

È proprio da queste teorie e da questi studi che è nata la ruota dei colori, che viene utilizzata come struttura base per evidenziare alcuni accostamenti perfetti e armoniosi. A seconda poi della luminosità e della saturazione, si possono ottenere vari effetti, che derivano da quelli della ruota dei colori, che sono delle tinte pure. In base al risultato che si vuole ottenere, si possono dosare al punto giusto la saturazione e la luminosità.

Gli effetti dei colori complementari

In ogni campo, anche per quanto riguarda le presentazioni aziendali, si possono sfruttare gli effetti che vengono creati da quelli che vengono chiamati in gergo tecnico colori complementari. Sono i colori che sulla ruota si trovano nelle parti completamente opposte.

Bisogna avere una grande preparazione per saperli dosare nel modo giusto e saperli gestire, perché, se usati in modo sbagliato, possono creare un forte contrasto. In ogni caso non andrebbero mai usati in dosi massicce, ma possono dare effetti importanti quando si desidera ottenere qualcosa di originale. Si può anche rafforzare la luminosità di questi colori per ottenere un contrasto ancora più

OnePlus 11R: trapela la scheda tecnica del nuovo smartphone

0

Un nuovo report ha svelato quelle che dovrebbero essere le specifiche di OnePlus 11R, che farà parte della prossima gamma di smartpohone, potenzialmente in uscita già da questo dicembre.

Secondo MySmartPrice, la società prevede che lancerà OnePlus 11R insieme a OnePlus 11 e 11 Pro. Il report, come già anticipato,contiene anche le specifiche principali di OnePlus 11R.

OnePlus 11R sarà basato sul SoC Snapdragon 8+ Gen 1 di Qualcomm. Questo classificherebbe l’11R in base al modo in cui l’azienda ha trattato la sua serie di telefoni “R”, come una versione leggermente più economica. Per riferimento, OnePlus 11 dovrebbe essere dotato del SoC Snapdragon 8 Gen 2, che dovrebbe essere presentato da Qualcomm a novembre.

Altre specifiche includono varianti da 8 GB e 16 GB di RAM insieme a opzioni di archiviazione da 128 GB e 256 GB. Il display potrebbe utilizzare un pannello AMOLED e lo schermo da 6,7 ​​pollici potrebbe offrire una risoluzione Full HD + e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, in linea con ciò che offrono oggi i telefoni premium.

Sul retro, lo smartphone potrebbe essere dotato di una fotocamera principale da 50 MP, insieme a una fotocamera ultrawide da 8 MP e una macro da 2 MP. Nella parte anteriore, un foro che ospita una fotocamera selfie da 16 MP. Tutto questo sarà alimentato da una batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida da 100 W.

Fonte

Shadow: la piattaforma di cloud computing arriva in Italia e sfida Windows

0

SHADOW ha annunciato la disponibilità dei suoi servizi in Italia, Svezia e Danimarca, ampliando a oltre 70 milioni il numero dei potenziali utenti in Europa.

SHADOW, ora azienda globale di cloud computing guidata da Octave Klaba, fondatore di OVHcloud, sta lavorando per integrare la sua offerta di cloud computing ai consumatori finali, Shadow PC, con il nuovissimo Power Upgrade, in arrivo il 26 ottobre anche nei nuovi mercati annunciati oggi.

I primissimi clienti che si abboneranno a Shadow PC in Italia, Danimarca e Svezia beneficeranno di uno sconto Early Birds.

Tale sconto, disponibile in quantità molto limitate, non sarà a tempo e rimarrà attivo per tutta la durata dell’abbonamento fino alla sua disdetta. Ammonterà a 5 euro al mese. Controlla I nostri account Twitter per maggiori dettagli: Shadow Italia, Shadow International per Svezia e Danimarca.

SHADOW ha inoltre reso recentemente disponibile una nuova soluzione di archiviazione cloud sia per uso personale che aziendale, Shadow Drive, oltre ai suoi servizi per i professionisti, Shadow Business Solutions. SHADOW si posiziona ora come la piattaforma cloud definitiva per giocatori, creativi e aziende.

Il rinnovato servizio di abbonamento presenta un piano aggiornato: mentre il prezzo di partenza rimane di 29,99 euro al mese l’azienda offre ora il nuovo Power Upgrade, a ulteriori 14,99 euro

  • Il nuovo Power Upgrade comprende un PC completo così composto:
  • Una CPU AMD EPYC™ 7543P con 4 core and 8 thread
  • La potenza di una GPU di fascia alta che varia da:
  • NVIDIA GeForce RTX™ classe 3070
  • Schede grafiche NVIDIA equivalenti pensate su misura per i professionisti
  • Le ultime CPU AMD basate su RDNA 2, inclusa AMD Radeon™ PRO V620 GPU progettata per il cloud computing e i giochi
  • 16 GB of RAM

Il Power Upgrade verrà distribuito lotti periodici a partire dal 26 ottobre, ma non verrà messo in atto nessun sistema di coda: l’Upgrade apparirà semplicemente disponibile (o non disponibile) sul sito web SHADOW a seconda dello stato corrente di ogni nazione.

Shadow Business Insider

Insieme a Shadow PC dedicato ai consumatori, il marchio sta aprendo anche servizi business in questi nuovi territori. Shadow Business Solutions è accessibile ai professionisti da oggi in Italia, Danimarca e Svezia

Shadow Business Solutions consentirà alle aziende di creare, gestire e accedere a una gamma di unità Shadow cloud-computing professionali, a partire da una singola workstation di fascia alta, fino all’enorme potenza di rendering di server completi. Il tutto beneficiando della qualità dello streaming, della reattività e della facilità d’uso di Shadow a un costo incredibilmente competitivo.

In anticipo sulla disponibilità in ogni territorio, il team di SHADOW, in collaborazione con il nostro partner OVHcloud, sta certificando la qualità della connessione tramite ping test dedicati. Gli utenti futuri potranno anche scoprire se la loro localizzazione è idonea per le offerte Shadow prima di iscriversi. L’attuale rete di data center di SHADOW è composta da otto unità, dislocate in Francia, Germania, Stati Uniti e Canada.

Adobe annuncia Photoshop Elements e Premiere Elements 2023

0

Adobe annuncia Photoshop Elements 2023 e Premiere Elements 2023, che includono tutte quelle nuove funzioni per un editing creativo di foto e video con l’obiettivo di renderne l’utilizzo semplice e accessibile a utenti di qualsiasi livello.

Le feature comprendono nuove funzionalità di Adobe Sensei che sfruttano l’intelligenza artificiale per editing semplici e intuitivi e modifiche guidate pensate proprio per tutti, dai principianti fino ai professionisti. Oltre all’applicazione desktop, Elements 2023 offre anche un’esperienza connessa con le nuove applicazioni web e mobile (la versione beta è disponibile solo in inglese) che facilitano l’accesso, la visualizzazione e la condivisione di foto e video in movimento.

I progressi dell’intelligenza artificiale applicate a foto e video consentono di aggiungere Moving Elements alle foto, in modo da dare un tocco di magia cinematografica a cascate, nuvole e sfondi nelle immagini fisse, per poi salvarle in formati pronti per i social, come MP4 (video) e GIF (foto animate); gli effetti artistici ispirati agli stili più diffusi consentono di trasformare interi videoclip con un solo clic.

  • Le nuove feature presentate da Adobe permettono di creare immagini con una qualità migliorata, sfruttando i contenuti creativi aggiornati, tra cui nuovi sfondi, motivi e cieli.
  • I nuovi modelli di collage e di presentazione danno la possibilità di mostrare le foto in modo divertente.

Adobe presenta Photoshop Elements e Premiere Elements 2023 per un editing di foto e video più veloce e semplice

  • Attraverso la funzionalità Peek-through Overlays è possibile creare l’illusione di profondità nelle foto.
  • Grazie alle novità presentate oggi da Adobe, sarà possibile scegliere la colonna sonora perfetta per qualsiasi creazione, dai filmati domestici ai progetti scolastici, grazie a 100 nuove tracce audio in Premiere Elements.
  • Prestazioni e stabilità migliorate, con un’installazione fino al 35% più veloce, tempi di avvio del 50% più rapidi, una riduzione del 48% delle dimensioni delle app e tempi di avvio fino al 70% più rapidi sui computer Mac dotati di Apple M1.
  • Per accedere alle foto e ai video in movimento, è possibile utilizzare la nuova app mobile companion (la versione beta è disponibile solo in inglese) per il caricamento su cloud, semplificando la creazione e l’editing di foto e video sul desktop.
  • Per ottenere il massimo dai browser, è possibile utilizzare la nuova web companion app (la versione beta è disponibile solo in inglese) per condividere e visualizzare foto e video modificati e per creare collage di foto e presentazioni multimediali.

Fonte

Steam Deck: Valve sta lavorando per implementare Windows

0

Lo Steam Deck ha poco più di sette mesi e il dispositivo di Valve sta subendo importanti revisioni al software di sistema che ne stanno migliorando numerosi aspetti, oltre all’allargamento della compatibilità con il catalogo di Steam.

Tuttavia, i fan hanno molte domande sul dispositivo, incluso lo stato del dock mancante – individuato brevemente al recente Tokyo Game Show – e i piani di Valve per la prossima iterazione dello Steam Deck.

Intervistati da IGN, Lawrence Yang, designer dell’esperienza utente di Steam Deck, e Erik Peterson, dirigente dello sviluppo aziendale, al Tokyo Game Show, i due hanno risposto a diversi quesiti, come la durata della batteria, ma anche il supporto ufficiale per il dual-boot di Windows.

Il sistema operativo di Microsoft non è propriamente facile da installare sul dispositivo di Valve e la mancanza del Dual Boot che la società aveva promesso inizialmente, si fa sentire.

A tal proposito Yang ha ribadito che i piani per implementare il Dual Boot e consentire l’installazione pulita di Windows persistono e la società sta lavorando duramente su questo aspetto.

C’è un sacco di lavoro che dobbiamo fare sul lato SteamOS per creare un programma di installazione generale. In questo momento, la versione di SteamOS è realizzata appositamente per Steam Deck e ottimizzata per questo, quindi dobbiamo fare un lavoro di architettura aggiuntivo per renderlo disponibile e in grado di essere installato su qualsiasi macchina arbitraria. Con quel programma di installazione sarà possibile eseguire il dual-boot di Windows.

Con Windows su Steam Deck ci sono alcune cose interessanti che i giocatori possono fare: in particolare, eseguire giochi che non sono disponibili su SteamOS per un motivo o per l’altro. Ciò include il popolare sparatutto fantascientifico di Bungie, Destiny 2, che non è in grado di funzionare tramite il sistema operativo nativo di Steam Deck a causa di problemi con l’anti-cheat di BattlEye. Per gli utenti che vogliono sfruttare Windows sul proprio terminate, Valve ha rilasciato finalmente i driver audio ufficiali, compatibili con Windows 10 e 11, che trovate a questo link.

Vedremo una variante Slim di Steam Deck?

Si è parlato anche della possibilità di una variante Slim di Steam Deck, tuttavia le possibilità che questa si concretizzi sembrano particolarmente difficili.

“Forse, ma ci sono degli inconvenienti. Uno Steam Deck più piccolo significherebbe probabilmente anche una durata ridotta della batteria, dunque dovremmo veramente soppesare al meglio tutte le conseguenze ed essere sicuri di poter bilanciare le caratteristiche”.

Xiaomi 12T arriva a ottobre, confermata la fotocamera da 200 Megapixel

0

La nuova gamma di smartphone Xiaomi 12T arriverà a breve, il 4 ottobre con l’esattezza. La conferma è arrivata direttamente da Lei Jun, CEO e fondatore dell’azienda cinese, che ha confermato anche ufficialmente la presenza di una fotocamera da 200 Megapixel.

“L’hardware era il nostro obiettivo principale. Negli ultimi anni siamo passati alla fase successiva della nostra strategia, che mira a integrare profondamente software e hardware per una migliore esperienza. Solo con una profonda integrazione Xiaomi può raggiungere nuove scoperte”.

Secondo quanto emerso, almeno due saranno gli smartphone disponibili: Xiaomi 12T e 12T Pro.

Entrambi gli smartphone avranno display AMOLED piatti da 6,67 pollici con una risoluzione di 1.220 x 2.712 pixel. I display avranno una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e Gorilla Glass 5.

Anche le batterie saranno le stesse con una capacità di 5.000 mAh e una ricarica rapida da 120 W. Sebbene questi due siano modelli abbastanza premium, secondo quanto riferito Xiaomi ridurrà i costi passando da un telaio in metallo (come sul 12/12S) a un telaio in plastica. Ad ogni modo, la differenza tra i due telefoni è nelle fotocamere principali e nel chipset.

Il modello 12T avrà una cam da 108 Mp, mentre quello Pro avrà la già citata cam da 200 Mp. Invece di un chip Qualcomm, il 12T sarà alimentato da un “Dimensity 8100 Ultra”, anche se non è chiaro in che modo differisca dal normale 8100. Sarà abbinato a 8 GB di RAM (nessuna opzione da 12 GB) e 128/256 GB di spazio di archiviazione.

Xiaomi 12T Pro dovrebbe costare 850 Euro in Europa, mentre il modello base 12T dovrebbe costare 650 Euro.

Microsoft potrebbe essere in trattative per una grande acquisizione in Giappone

0

Microsoft punta a consolidare il brand Xbox in Giappone con una grande acquisizione.

Che il brand Xbox stia continuando a spingere molto sulla ricercadi partner giapponesi non è una novità e l’ultimo showcase del Tokyo Game Show ha ribadito la volontà della società di portare nel suo ecosistema brand e sviluppatori che negli ultimi anni si erano allontanati dalle piattaforme Xbox.

Nell’ultimo episodio del podcast Giant Bombcast, Jeff Grubb è tornato alla carica con nuove indiscrezioni sui piani futuri di Microsoft sul mercato giapponese. L’insider afferma che Xbox ha ancora delle discussioni avviate con alcuni grandi publisher nipponici per tentare una nuova acquisizione. Attualmente l’unico team giapponese interno di Microsoft sono i Tango Gameworks di Shinji Mikami, entrati all’interno della famiglia Xbox con l’acquisizione di Bethesda.

Phil Spencer, CEO della divisione XBOX, e Satya Nadella, CEO di Microsoft, hanno recentemente ribadito che la società sta effettivamente valutando altre acquisizioni, che tuttavia non sono unicamente mirate ad alimentare il catalogo del servizio Xbox Game Pass.

Ovviamente al momento è difficilmente arriverà qualcosa di concreto, ricordiamo infatti che Microsoft è al momento impegnata nell’acquisizione di Activision Blizzard, che sta incontrando anche alcuni rallentamenti a seguito di alcune dichiarazioni di Sony che hanno spinto gli enti dell’antitrust di alcuni paesi ad analizzare con maggiore attenzione l’acquisizione.

Roccat presenta la tastiera Vulcan II MAX e le cuffie Syn MAX Air

0

ROCCAT ha annunciato ufficialmente la nuova tastiera Vulcan II MAX e le cuffie Syn MAX Air, già disponibili al preorder al prezzo di 229,99 e 249,99 Euro.

La Vulcan II Max sarà disponibile dal 17 ottobre 2022, mentre le Syn Max Air saranno disponibili una settimana prima, il 10 ottobre 2022.

Vulcan II Max

La Vulcan II Max cattura l’attenzione con le sue linee eleganti, il plate in alluminio e il poggia-polsi traslucido illuminato. Vulcan II Max è dotata degli esclusivi switch ottico-meccanici TITAN II di ROCCAT, che offrono un feeling meccanico fluido, un’attuazione rapidissima e una durata incredibile con un ciclo di vita di 100 milioni di clic, garantendo un vantaggio competitivo in ogni match. Oltre alla velocità di attuazione e alle prestazioni sopra la media, i nuovi switch TITAN II di ROCCAT sono compatibili con molti keycaps di terze parti con montaggio a croce per personalizzarne ulteriormente il look.

Syn Max Air

 

Le cuffie Syn Max Air di ROCCAT offrono un’esperienza audio 3D wireless di qualità superiore, pensate per i giocatori e gli streamer alla ricerca di audio di alta qualità e di uno stile RGB unico. L’audio di qualità superiore delle Syn Max Air è stato progettato da Turtle Beach e include tecnologie e funzioni esclusive e brevettate del marchio californiano.

L’audio immersivo Waves 3D è diffuso attraverso i grandi e potenti altoparlanti Nanoclear™ da 50 mm delle Syn Max Air, mentre la nitidissima chat è assicurata dall’esclusivo microfono TruSpeak a cancellazione del rumore, l’unico della sua categoria che offre la cancellazione del rumore, la funzionalità flip-to-mute o la possibilità di essere completamente rimosso, ideale per gli streamer.

Le Syn Max Air includono una serie di preset audio, oltre all’esclusiva e brevettata opzione Superhuman Hearing di Turtle Beach, che potenzia i suoni critici del gioco per un vantaggio competitivo. Per un maggiore comfort, le Syn Max Air sono dotate degli esclusivi cuscinetti ProSpecs di Turtle Beach, adatti agli occhiali e dotati di gel rinfrescante in memory foam.

Sky Stream: annunciato il nuovo set-top box

0

Dopo i televisori SKy Glass, recentemente arrivati anche qui da noi, la pay TV satellitare ha annunciato un nuovo dispositivo alernativo con le medesime funzioni chiamato “Sky Stream”, ovvero un se-top box in tutto e per tutto.

Proprio come le Sky Glass, anche Sky Streamer permette di accedere alla programmazione della pay TV, ma funge anche da aggregatore di contenuti,con l’accesso amolteplici app VoD come Netflix, Amazon Prime Video, Disney Plus, YouTube e molti altri.

Al momento l’uscita del dispositivo è prevista nel Regno Unito, tuttavia non si esclude l’arrivo anche negli altri paesi. Il boxx verrà proposto in bundle con delle offerte speciali organizzate per i clienti in UK, che trovate a questo link.

Sky al momento lesina ancora sulle specifiche hardware, ma ecco quanto riportato nel comunicato stampa della società:

“Con la stessa interfaccia utente (interfaccia utente) intelligente di Sky Glass, Sky Stream semplifica la tua esperienza TV, rendendo più veloce la ricerca di qualcosa da guardare se sai cosa vuoi o se hai bisogno di ispirazione. Dimentica di entrare e uscire dalle app: se stai cercando uno spettacolo su Netflix, Disney+, iPlayer, Amazon Prime o altro, sono tutti in un unico posto, così puoi accedere ai tuoi programmi preferiti in pochi secondi. Sono disponibili utili categorie di genere e ricerca vocale per trovare rapidamente i contenuti. Dì semplicemente “La casa del drago” o “Mostrami una commedia” per cercare programmi o trarre ispirazione. Puoi persino eseguire la ricerca vocale in tutto YouTube per ottenere facilmente ciò che desideri.

Se trovi qualcosa che ami ma vuoi guardarlo in seguito, puoi creare una playlist personale da app e canali, sia live che on demand. Quando vuoi mettere in playlist qualcosa, fai semplicemente clic sul “+” sul telecomando e verrà salvato nel cloud per ogni volta che sei pronto per guardare. E con Restart, una funzionalità che i clienti Sky Glass adorano, non perderai mai più l’inizio del tuo spettacolo. Puoi saltare a qualsiasi programma in diretta TV e guardarlo dall’inizio”.