Apple brevetta la soluzione allo “shock da luminescenza”

Apple brevetta la soluzione allo “shock da luminescenza”

Lo smartphone è ormai diventato il dispositivo più utilizzato nelle nostre vite, quotidianamente infatti ci rivolgiamo a lui per qualsiasi necessita o informazione. Finché tutto ciò accade sotto la luce del sole non riscontriamo alcun problema, ma se prima di andare a dormire diamo l’ultima occhiata ai social con un ambiente completamente oscurato, la luce del Device potrebbe recare parecchio fastidio. Apple ha quindi deciso di trovare una soluzione allo “shock da luminescenza”, ovvero alla luce abbagliate che colpisce i nostri occhi non appena attiviamo il telefono.

Apple salverà i nostri occhi?

Ovviamente dopo pochissimi istanti il sensore di luminosità andrà a migliorare la soluzione, ma non prima averci abbagliato completamente. Secondo i documenti depositati in questi giorni dall’azienda di Cupertino, tale problema si potrà risolvere grazie ad un utilizzo più intelligente del suddetto sensore. Quest’ultimo infatti potrebbe essere in grado di abbassare la luminosità ancora prima dell’effettiva attivazione del display.

Apple pensa sicuramente di utilizzare questa tecnologia sui propri iPhone, che però potrebbe risultare infinitamente comoda anche sugli smartphone appartenenti a brand concorrenti. Ulteriore vantaggio si riscontrerà nella durata della batteria, in quanto accendendo il display con una luminosità più bassa rispetto al normale beneficerà indubbiamente sul consumo totale.

Ricordiamo però che si tratta soltanto di un brevetto e non è detto che ritroveremo la funzione nelle prossime versioni di iOS.

FONTE: Phone Arena