Apple Vision Pro è realtà: prezzo e dettagli per lo spettacolare visore AR

Dopo anni di lunghe speculazioni, Apple ha tolto finalmente il velo al suo visore per la realtà aumentata chiamato “Vision Pro” che fonde “perfettamente” il mondo reale e quello digitale.

Da un punto di vista prettamente tecnogico parliamo di un visore futuristico, dotato di un pacco batteria separato ed è controllato esclusivamente con occhi, mani e voce. Il prezzo di partenza sarà di 3.499 dollari e verrà lanciato all’inizio del prossimo anno, a partire dal mercato statunitense con altri paesi in arrivo nel corso dell’anno.

Vision Pro è posizionato principalmente come un dispositivo AR, ma può passare dalla realtà virtuale aumentata a quella completa utilizzando un quadrante.

Il dispositivo è privo di controller e la sua interfaccia si basa sul nuovo sistema operativo visionOS, concepito riprendendo il meglio dei vari sistemi operativi creati dalla Mela nel mondo iPhone, Tablet e MacOS

Il dispositivo supporterà “centinaia di migliaia di app familiari per iPhone e iPad” e funzioneranno automaticamente. Inoltre, l’auricolare supporta gli accessori Bluetooth, tra cui Magic Keyboard e Magic Trackpad, e consente di connettere anche il proprio Mac per utilizzarlo all’interno dell’auricolare. Le fotocamere rivolte verso il basso possono catturare le mani dell’utente anche se sono rivolte verso il basso.

L’auricolare ha una parte anteriore in vetro e un telaio in alluminio, contenente cinque sensori, 12 fotocamere, un display 4K per ciascun occhio e un computer apparentemente raffreddato con una ventola. La maschera dell’auricolare (che Apple chiama “Light Seal”) e il cinturino (che Apple chiama “Head Band”) sono rivestiti in tessuto e modulari, e Apple afferma che possono flettersi per adattarsi a una varietà di forme del viso e dimensioni della testa. La fascia per la testa è a costine e si adatta alla parte posteriore della testa e puoi scambiare diverse dimensioni e stili di fascia.

Zeiss ha creato inserti ottici personalizzati che si attaccano magneticamente alle lenti per chi porta gli occhiali. Ha una batteria esterna che dura fino a due ore e può essere collegata tramite un “cavo flessibile intrecciato” in modo che si infili in una tasca, oppure puoi collegarla a un’alimentazione esterna e usarla tutto il giorno. Apple promette che il display sarà nitido senza precedenti e in grado di fornire video 4K.

Il sistema utilizza un processore M2, ma include anche un nuovo chip chiamato R1.

Apple promette inoltre che gli utenti non saranno mai isolati dalle persone. Il casco noltre può generare anche una “persona” digitale – fondamentalmente un avatar iperrealistico – scansionando il viso dell’utente. Il dispositivo utilizza il video passthrough che consente di vedere il mondo reale a colori, ma è addirittura possibile proiettare oggetti 3D nello spazio reale, incluso estrarre oggetti da un thread di messaggi nel mondo reale.

Quando si parla con le persone da remoto, sarà possibile usare l’audio spaziale per fare cose come organizzare i partecipanti FaceTime come “riquadri video” nella stanza. E poi possibile catturare e “rivivere” video a 180 gradi con una fotocamera 3D mentre si utilizza il visore.

Apple ha già confermato che il visore supporterà il servizio da gaming Apple Arcade, ma anche servizi streaming come Disney+.

Altri articoli

Come creare una postazione di smart working nella propria camera

Conosciuto, apprezzato e utilizzato come tipologia di lavoro in...

I migliori dispositivi mobili da acquistare

Vivendo oggi nell’era tecnologica, il mondo sta compiendo passi...

Giulio Stella lancia il corso SEO per le aziende con gstarseo.it

La SEO (Search Engine Optimization), è un campo in...

Minacce emergenti: come mantenere sicura la tua rete aziendale

La sicurezza delle reti è una delle sfide più...