ipadOS 15 e iOS 15: le applicazioni potranno richiedere RAM extra sui dispositivi di fascia alta

ipadOS 15 e iOS 15: le applicazioni potranno richiedere RAM extra sui dispositivi di fascia alta

Con il rilascio della beta per i suoi sistemi operativi iOS 15 e iPadOS 15 sono emerse alcune interessanti novità grazie alla nuova linea guida stilata da Apple per gli sviluppatori che desiderano lavorare alle loro applicazioni per i nuovi OS.

Nello specifico è emerso un dettaglio interessante riguardante lo sfruttamento della RAM da parte delle applicazioni sui suoi iPad: fino ad oggi l’azienda poneva un tetto massimo di 5Gb di RAM utilizzabili dalle app, ma con la nuova linea guida tratteggiata da Apple apprendiamo che le cose cambieranno. Adesso gli sviluppatori potranno notificare al sistema che l’utilizzo di ulteriore memoria comporta dei benefici importanti per le funzionalità principali delle loro applicazioni.

il limite di memoria imposto da Apple generalmente varia in base alla quantità massima disponibile su ciascuno dei suoi dispositivi e nel documento la casa di Cupertino specifica che la RAM extra sarà disponibile solo su alcuni modelli ma non viene precisato quanta RAM in eccesso potranno utilizzare  gli sviluppatori. Anche sui modelli designati per supportare questa gradita novità non vengono menzionati, ma è probabile che l’azienda faccia espressamente riferimento ai nuovi iPad Pro dotati di processore M1 a bordo.

Nell’ambito dello sviluppo su iPad si tratta di una notizia importante che promette importanti cambiamenti. Come se non bastasse l’utilizzo di RAM extra adesso sarà definitivamente abilitato anche su IOS, fino ad oggi disponibile esclusivamente nell’ambito dello sviluppo interno all’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.