Il prossimo Mac Pro avrà chip molto più potenti dell’M2 Max

Il prossimo Mac Pro potrebbe arrivare sul mercato con un processore “almeno due o quattro volte più potene” dell’M2 Max non ancora rilasciato.

A riportare l’indiscrezione è il solito Mark Gurman di Bloomberg, che afferma che Apple ha intensificato i test del Mac di fascia alta in preparazione per il suo lancio, che sarebbe previsto per il prossimo anno.

Nella sua newsletter Power On, Gurman afferma che la macchina sarà dotata di nuovi e più potenti chip interni, soprannominati “M2 Ultra” e “M2 Extreme”. Le due varianti racchiudono rispettivamente 24 e 48 core CPU, 76 e 152 core GPU e 256 GB di memoria.

Confrontato con l’M2 base, che viene fornito con 8 core CPU e 10 core GPU, e il presunto M2 Max, che dovrebbe avere 12 core CPU e 38 core GPU, parliamo di prestazioni effettivamente di gran lunga superiori.

Gurman condivide anche una configurazione Mac Pro che, secondo lui, è attualmente in fase di test presso Apple. La macchina viene fornita con 24 core CPU, 76 core GPU e 192 GB di memoria. Funziona con macOS Ventura 13.3, la cui prima versione verrà lanciata lunedì.

Prima del rilascio del prossimo Mac Pro, sul mercato dovrebbero far capolino i MacBook Pro da 14 e 16 pollici con le opzioni M2 Pro e M2 Max, oltre al Mac Mini che secondo Gurman verrà fornito con lo stesso chip M2 presente sui MacBook Air e il MacBook Pro da 13 pollici. Apple dovrebbe rivelare questi dispositivi nei prossimi mesi.

Fonte

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa