Come migliorare la durata della batteria di iPhone X

Come migliorare la durata della batteria di iPhone X

L’autonomia della batteria è un dilemma che attanaglia tutti i possessori di smartphone fin dalla nascita dei dispositivi mobili. I modelli top di gamma odierni possono a malapena raggiungere i due giorni di utilizzo, e nulla ci porta a credere che la situazione potrà migliorare in tempi brevi.

Proprio come tutti gli smartphone in circolazione anche il nuovissimo e potente iPhone X non può raggiungere ampi livelli di autonomia. Perciò, come si fa a migliorare la durata della batteria di iPhone X? Dopo aver visto come controllare l’esatta percentuale di carica disponibile, ecco una serie di consigli che potranno essere utili ad aumentare l’autonomia del nuovo top di gamma di casa Apple:

Risparmiare la batteria di iPhone X cambiando lo sfondo

Sfruttare il potenziale di risparmio energetico del display OLED dell’iPhone X è abbastanza facile. Difatti, è possibile passare a uno sfondo nero, come quello che viene già fornito precaricato sull’iPhone X per risparmiare energia. Utilizzando uno strumento di misurazione della potenza, lo staff di PhoneArena ha rilevato una diminuzione del 20% nel consumo energetico totale utilizzando semplicemente uno sfondo nero sul proprio smartphone. Il risultato è stato ottenuto al 50% di luminosità senza modificare il livello di luminosità predefinito tra le singole misurazioni.

Ahimè, una wallpaper interamente nero non è molto bello da guardare, ma si può ancora godere di un certo risparmio energetico se si sceglie uno sfondo dai toni prevalentemente scuri: in Internet è possibile reperire numerosi sfondi per display OLED, con immagini che offrono un ottimo aspetto e consentono di risparmiare energia e potenza.

Risparmiare la batteria di iPhone X utilizzando la Dark Mode nelle app

L’interfaccia iOS è luminosa, vivace e colorata: questo particolare aspetto dell’esperienza software di Apple non è personalizzabile. Le applicazioni, tuttavia, possono seguire qualsiasi schema di colori integrato in esse dai loro sviluppatori. Ci sono una serie di applicazioni popolari che offrono un aspetto dai toni più scuri, come ad esempio Spotify o l’app Clock di iOS.

Altre app offrono unna Dark Mode come opzione. Ad esempio, Twitter dispone di una modalità notturna incorporata, disponibile dal menu Impostazioni. Lo stesso vale per Wikipedia e il gioco Mini Metro. Inoltre, Amazon Kindle e Apple iBooks possono visualizzare il testo bianco su sfondo nero invece dell’ approccio predefinito black-on-white. Quindi, se ci si trova a utilizzare continuamente un’ applicazione in particolare, è consigliabile verificare se questa dispone di un’opzione che attivi la Dark Mode, o vedere se esiste un’alternativa a quella app che ne possegga una.

Risparmiare la batteria di iPhone X utilizzando “Smart Invert”

Allo stato attuale, iOS non dispone di una Modalità Notte. Tuttavia, molti fanno riferimento alla funzionalità chiamata “Smart Invert” incorporata nella piattaforma. Quando è attiva, questa modalità inverte i colori degli elementi dell’interfaccia utente, lasciando invariata la grafica come foto o video. Poiché l’interfaccia di iOS è dominata da bianchi e colori brillanti, invertirli consente di ottenere un “tema scuro” di vari tipi di app e iOS stesso, risparmiando così la batteria. Smart Invert si trova nel menu Impostazioni > Accessibilità > Display.

Francamente, non è consigliabile utilizzare tale modalità per tutto il tempo, semplicemente perché sottrae l’esperienza iOS, ma può essere utile in situazioni di “emergenza”, quando non si dispone di un caricabatterie e l’autonomia del proprio iPhone X comincia a scarseggiare.