Apple: l’azienda adesso ripara anche gli iPhone con batterie non originali

Apple: l’azienda adesso ripara anche gli iPhone con batterie non originali

A quanto pare Apple ha deciso di rendere meno ostica la riparazione degli iPhone, o almeno, ha deciso finalmente di essere meno intransigente nei confronti di quei consumatori che dotano i propri dispositivi di batterie non originali.

Da sempre l’azienda si era scontrata con questa possibilità, bloccando ogni sua assistenza a questa tipologia di dispositivi, ma qualcosa sembra in procinto di cambiare nelle politiche dell’azienda.

Diversi siti stranieri sostengono di aver visionato una documentazione interna relativa alle procedure di riparazione dell’azienda. In particolare le nuove direttive aziendali affermano che Genius Bar e i tutti i relativi centri di assistenza autorizzati Apple adesso potranno eseguire riparazioni anche sugli iPhone non dotati di batteria originale, proveniente da terze parti.

Si tratta di un cambio di rotta netto rispetto al passato.

Le direttive precedenti diffuse dall’azienda impedivano ai centri assistenza Apple di accettare la richiesta del cliente in assenza di batterie originali sui dispositivi in oggetto.

La nuova normativa sarebbe entrata in vigore a partire dalla scorsa settimana, quindi da pochissimi giorni. Inoltre, si legge nel documento, che in caso di batteria difettosa o linguette danneggiate il personale eventualmente potrà decidere di sostituire direttamente l’iPhone, al solo costo del cambio di batteria.

Una soluzione quindi molto vantaggiosa per i consumatori che da fin troppo tempo reclamavano il pieno diritto al servizio assistenza della’azienda.