Apple: il nuovo macOS 10.15 Catalina è ufficiale, addio iTunes

Apple: il nuovo macOS 10.15 Catalina è ufficiale, addio iTunes

Al keynote di Apple al WWDC 2019 di San Francisco è stato presentato ufficialmente anche il nuovo macOS 10.15 Catalina, che conferma definitivamente la “morte” di iTunes che tanti avevano già paventato da diverso tempo.

Dopo 18 anni di onorato servizio iTunes andrà ufficialmente in pensione per essere slittato in tre diverse applicazioni: Apple Music, Podcast e TV.

L’obiettivo è quello di semplificare l’esperienza degli utenti, con la possibilità di accedere più velocemente ai contenuti desiderati attraverso le app dedicate.

In particolare Apple ha già confermato che dall’applicazione TV sarà possibile acquistare e noleggiare i film e le serie TV in catalogo, con supporto già confermato al 4K HDR con HDR10, Dolby Vision e Dolby Atmos.

Tendenzialmente questa divisione dei servizi servirà a spianare la strada all’arrivo di Apple TV+, che sarà disponibile da questo autunno, con supporto già confermato anche per macOS.

Per quanto riguarda Apple Podcast si parla di parco titoli composto da ben 700 mila show diversi, e vista la loro popolarità in forte crescita, la scelta di dare ampio spazio a questo formato con una nuova app dedicata, potrebbe metterli ancora più in risalto.

Molto stuzzicante anche Project Catalyst, un tool di sviluppo che permetterà di realizzare i porting di applicazioni nate per iPad su macOS. L’applicazione in questione è già disponibile da oggi per tutti, e si basa su Xcode per lo sviluppo.

Le novità però non si fermano qui:

  • Verrà infatti introdotta la modalità Sidecar, una feature che permetterà di trasformare il proprio iPad in un secondo schermo per il Mac. Tra gli esempi illustrati da Apple troviamo l’integrazione con Apple Pencil: i disegni su iPad potranno essere visualizzati in tempo reale su Mac.
  • Per favorire coloro che vogliono navigare, magari affetti anche da disabilità, Apple introduce il sistema di controllo vocale. Questa feature, realizzata ovviamente tramite l’apporto di Siri, verrà introdotta anche su iOS 13 e iPadOS, e permetterà di navigare nell’interfaccia e visualizzare qualsiasi genere di contenuto attraverso i comandi vocali.
  • Screen Time è una nuova feature che permette di programmare il lavoro, impostando un timer di tempo da trascorrere al PC. Si tratta di una regolamentazione attivabile secondo le proprie esigenze, utile soprattutto se si hanno dei lavori urgenti da svolgere.

macOS Catalina farà ufficialmente oggi il proprio esordio nella sua versione Beta per tutti coloro che sono iscritti al programma dell’Apple Developer Program.

La Beta pubblica dovrebbe arrivare entro la fine del mese di Giugno, mentre la prima release pubblica è prevista per questo autunno, probabilmente in concomitanza a tutti gli altri OS annunciati da Apple durante il keynote.