Xperia XZ3 scalda i motori su GFXBench: sarà il primo smartphone con Android P?

Xperia XZ3 scalda i motori su GFXBench: sarà il primo smartphone con Android P?

Sony sta già lavorando alacremente in vista dell’esordio sul mercato del nuovo Xperia XZ3. Una sentenza che, al di là delle ormai canoniche strategie del produttore nipponico – intenzionato a dar seguito alla presentazione a cadenza semestrale dei suoi rinnovati smartphone top di gamma – trova adesso piena conferma dalle ultime rilevazioni condotte all’interno dei database di GFXBench, là dove spiccherebbe in modo inequivocabile il rimando ad un misterioso dispositivo della gamma Xperia contrassegnato dall’inedito numero di modello H8416.

Un rimando più che esplicito a Xperia XZ3, tiene subito a metter in chiaro qualcuno, specie se si fa riferimento alla preliminare bozza di caratteristiche evidenziate dalla piattaforma specializzata in fatto di benchmark: il nuovo smartphone Sony, in buona sostanza, sarebbe contornato da un display da 5.9 pollici con rapporto di aspetto in 18: 9. Per inciso, un incremento in termini di ampiezza rispetto all’attuale Xperia XZ2, che di concerto con la variante Compact da cinque pollici ha provveduto ad inaugurare – almeno su un dispositivo firmato Sony – le ultime tendenze ormai in vigore nell’affollato panorama mobile.

Le implicazioni di una tale modifica sono evidenti e confermano, tutto sommato, quanto riportato soltanto qualche settimana addietro: dalle prime indiscrezioni dei bene informati, il nuovo Xperia XZ3 si staglierà soprattutto per un affinamento dell’aspetto estetico dell’attuale top di gamma Sony, puntando tutto su una ulteriore riduzione delle cornici e, soprattutto, dello spessore laterale, apparso fin troppo ingente se rapportato alla concorrenza. E nell’ottica dei miglioramenti rientrerà perciò anche il display, non soltanto più grande ma anche e soprattutto maggiormente risoluto: l’inedito Sony H8416 farà infatti da apripista, per la prima volta su di un terminale della società giapponese, a schermi di tipo QHD+. La sfida a Galaxy S9/S9+ e HTC U12+ è insomma già lanciata.

Tra le altre caratteristiche distintive di Xperia XZ3 segnaliamo – almeno per come riportate da GFXBench – la presenza del processore Snapdragon 845 di Qualcomm, accoppiato opportunamente a 6 gigabyte di memoria RAM, altro valore importante che Sony ha provveduto a confezionare con l’ultimo Xperia XZ2 Premium. Dal quale erediterà anche la configurazione a doppia fotocamera sul retro, come si evince dal rimando a due sensori di cui uno da 12 megapixel e da un sensore frontale da 13 megapixel.

L’elemento più interessante del nuovo smartphone Sony è però da ricercare nel comparto software: Xperia XZ3 sarà infatti il primo dispositivo al mondo a metter in evidenza nativamente l’ultimo Android P. Una situazione che tutto sommato strizza l’occhio allo scorso IFA 2017 di Berlino, nel quale vennero per l’appunto ufficializzati Xperia XZ2 e Xperia XZ2 Compact, per inciso i primi terminali a far debuttare Android Oreo già “fuori dalla scatola” e non sotto forma di aggiornamento di sistema. Una cosa è comunque certa: Xperia XZ3 dovrebbe esser uno Xperia XZ2 Premium rivisitato nel design e nello schermo.

FONTE: PhoneArena

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.