Windows Insider: il canale beta si divide in due, ecco cosa cambia

Microsoft ha annunciato ufficialmente un cambiamento per il suo programma Windows Insider, con il canale Beta che verrà diviso in due segmenti: uno avrà funzionalità nuove come impostazione predefinita grazie all’Enablement Package (pacchetto di abilitazione), l’altro invece le avrà disattivate.

  • Un gruppo di addetti ai lavori nel canale beta riceverà gli aggiornamenti della build 22622.xxx con nuove funzionalità che verranno implementate o attivate tramite un pacchetto di abilitazione come il modo in cui rilasciamo oggi gli aggiornamenti per Windows 10.
  • Un gruppo di addetti ai lavori nel canale beta riceverà gli aggiornamenti della build 22621.xxx che avranno le nuove funzionalità disattivate per impostazione predefinita.

Microsoft spiega anche questo cambiamento:

“Questo approccio ci aiuterà a convalidare la nostra capacità di rilasciare aggiornamenti con le funzionalità disattivate per impostazione predefinita. Ci consentirà inoltre di avere maggiori informazioni sull’impatto dell’abilitazione di nuove funzionalità. Confrontando feedback e dati sull’utilizzo tra gli addetti ai lavori in questi due gruppi, vedremo se una funzionalità sta causando problemi di affidabilità, ad esempio. Sulla base di questa intuizione, ci aiuterà a decidere se rendere disponibili nuove funzionalità a più addetti ai lavori aumentando il loro lancio o, in alcuni casi, disabilitando una funzionalità per correggere i bug. L’obiettivo è utilizzare i dati di confronto per garantire la migliore esperienza possibile mentre proviamo nuove funzionalità ed esperienza con Windows Insider nel canale beta”.

La maggior parte degli addetti ai lavori nel canale beta riceverà automaticamente l’aggiornamento (Build 22622.xxx). È importante notare che non tutte le funzionalità verranno attivate immediatamente con questo aggiornamento poiché saranno implementate attraverso la raccolta del feedback prima di distribuirle a più addetti ai lavori.

Come parte di questa transizione verso l’utilizzo del pacchetto di abilitazione, alcuni addetti ai lavori a cui erano state implementate funzionalità precedenti potrebbero vederle scomparire. Se ciò accade, basta installa il pacchetto di abilitazione e dovrebbero tornare attive.

Microsoft sottolinea che il processo non è dei più intuitivi, ma stanno lavorando per sistemarla:

“Ci rendiamo conto che questo non è l’ideale e stiamo imparando come adattare al meglio le nostre implementazioni in futuro per ridurre al minimo le interruzioni nell’anteprima delle esperienze”.

Questo approccio viene utilizzato solo per il canale beta e non è indicativo di eventuali modifiche o piani per l’implementazione finale delle funzionalità. Il pacchetto di abilitazione incrementa artificialmente il numero di build per l’aggiornamento con l’implementazione e l’attivazione di nuove funzionalità per semplificare la differenziazione dai dispositivi con l’aggiornamento con funzionalità disattivate per impostazione predefinita.

Fonte

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa