Windows 11 avrà la sua edizione LTSC, novità in arrivo sul Microsoft Store

Windows 11 avrà la sua edizione LTSC, novità in arrivo sul Microsoft Store
Microsoft ha confermato ufficialmente nelle scorse ore che Windows 11 avrà la sua versione LTSC, acronimo di Long-Term Servicing Channel.
 
Queste versioni del sistema operativo di Microsoft si contraddistinguono per avere un ciclo di vita molto più lungo dal punto di vista degli aggiornamenti di sicurezza. Sono delle build speciali che in realtà non vedranno mai l’aggiunta di nuove funzionalità e sono indirizzate soprattutto agli uffici e le aziende. E’ una versione del sistema operativo che viaggia su binari paralleli rispetto a quella principale.
Al momento non c’è ancora una data o una finestra di lancio per questa versione, Microsoft si è solo limitata a confermare che arriverà prossimamente. Il colosso di Redmond ha in ogni caso illustrato i piani per il supporto a Windows 11 e la relativa versione LTSC, assicurando a quest’ultima almeno cinque anni di aggiornamenti costanti alla sicurezza.
 

Nella diretta organizzata da Microsoft si è poi parlato dell’arrivo di nuove app sul Microsoft Store basate su Win32: la versione nativa e completa di VLC e il browser per la navigazione Edge, completamente assente fino ad oggi sullo store di Windows 10. Queste applicazioni sono già disponibili in esclusiva per Windows 11 e possono essere trovate e scaricate esclusivamente accedendo alla build in preview del sistema operativo di Microsoft.
Ecco la descrizione del nuovo VLC:

Windows 11 continua ad acquisire nuove e notevoli app nel nuovo Microsoft Store. L’app Win32 di VLC è l’ultima aggiunta, che si unisce a WinZip 25 Pro, OBS Studio, Zoom, Canva e Adobe Acrobat Reader DC. L’app VLC Win32 è stata individuata e condivisa su Twitter da Reo Jefton.
VLC aveva già un’app nel Microsoft Store, ma mancano alcune funzionalità significative presenti nella sua controparte desktop, inclusa la possibilità di riprodurre DVD.

Ecco le funzionalità:
  • Multimedia player
  • Audio and music player
  • Subtitles synchronization
  • File transcoding
  • Streaming
  • Digital TV tuner
  • DVD playback
  • Audio CD player
Ciò che invece gli utenti non troveranno mai su WIndows 11 sarà Microsoft Store edizioni Business ed Education, le quali verranno rimosse da Windows 10 nel primo trimestre del 2023.
 
Le novità che introdurrà Windows 11 nella sua versione completa
  • Microsoft ha modernizzato il design e l’esperienza utente in Windows 11, partendo dal nuovo pulsante Start e dalla barra delle applicazioni fino ad arrivare a ogni suono, carattere e icona. I nuovi layout Snap, i gruppi Snap e i desktop di Windows 11 semplificano il multitasking e l’organizzazione di Windows.
  • La nuova integrazione di Teams direttamente nella barra delle applicazioni permette di connettersi istantaneamente via messaggi, chat, voce o video con chiunque, su Windows, Android e iOS.
  • Windows 11 regala la migliore esperienza di gioco per PC, offrendo Auto HDR, Direct Storage e l’accesso all’app Xbox per giocare ai grandi titoli presenti su Xbox Game Pass.
  • Widgets è un nuovo feed personalizzato abilitato dall’AI, che consente di visualizzare contenuti su misura direttamente sul proprio desktop. Per gli sviluppatori e gli editori, Widgets apre nuove opportunità all’interno di Windows per offrire contenuti personalizzati.
  • Il nuovo Microsoft Store è stato rinnovato e adesso rappresenta il punto di accesso unico e affidabile per app e contenuti, creando un ecosistema più aperto per gli sviluppatori e i creator e garantendo un’esperienza più veloce e sicura per i professionisti IT.

Supporto alle app Android:

La grande novità sta anche nell’arrivo al supporto nativo delle app per sistemi operativi Android. Le app saranno disponibili nel innovato Microsoft Store tramite Amazon App Store e si potranno bloccare sulla barra delle applicazioni, mettere in finestre affiancate ad altre app tradizionali Windows. Il tutto senza ricorrere a programmi di emulazione di terze parti. Con questa mossa Microsoft abbraccia definitivamente l’ecosistema Android, trasformando il suo Windows in un sistema ibrido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.