Windows 10 19H1: un nuovo aggiornamento risolve alcuni bug

Windows 10 19H1: un nuovo aggiornamento risolve alcuni bug

Microsoft ha avviato in queste ore la distribuzione di un nuovo aggiornamento di Windows 10 19H, che introduce alla build 18312.1007.

Si tratta di un nuovo aggiornamento atto a sistemare alcune problematiche scovate dai beta tester nelle precedenti versioni.

In particolare sono tre i bug più gravi sistemati da questa versione:

  • Esplora File che impediva la rimozione sicura delle periferiche USB
  • Bug Check frequenti causati dal file bindflt.sys
  • Un cambio di password bloccava il successivo tentativo di sblocco su sistemi collegati a un dominio Active Directory

Per quanto riguarda le novità introdotte da questo nuovo aggiornamento:  il sistema adesso espanderà il suo spazio sull’unità di archiviazione principale fino a 7 GB, così da immagazzinare più file temporanei, cache e file di installazione.

Questa nuova funzionalità verrà attivata nativamente su tutti i PC equipaggiati con Windows 10 19H1.

Altra novità di un certo peso introdotta dall’aggiornamento è l’estensione al limite di allocazione degli slot FLS (Fiber Local Storage). Una bella chicca che permetterà a Windows 10 di gestire contemporaneamente una grandissima quantità di plugin legati al digital audio workstation.

Infine segnaliamo anche un rinnovo dell’intera parte grafica delle impostazioni della pagina per ripristinare il PC, che permetterà di eseguire alcune voci con molta più facilità.

E’ stato pubblicato anche un changelog completo legato al sottosistema Linux di Windows 10, consultabile a questo link.

Commenti Facebook