Vodafone rifiuta l’acquisizione di Iliad

Proprio l’altro giorno vi abbiamo riportato l’annuncio ufficiale di Iliad in merito alla volontà di acquistare la divisione italiana di Vodafone, ma oggi è il Sole 24 ore a svelare che l’operatore rosso avrebbe deciso di rifiutare l’offerta.

La dichiarazione di Vodafone ha rivelato che l’approccio di Iliad ha coinvolto la società di private equity Apax come co-offerente. L’approccio «non era nel migliore interesse degli azionisti», ha affermato il gruppo Vodafone puntualizzando che «continua a perseguire pragmaticamente diverse opportunità di consolidamento del mercato accrescitivo di valore per fornire strutture di mercato sostenibili nei suoi principali mercati europei, inclusa l’Italia».

A quanto pare sul piatto Iliad avrebbe servito sul piatto ben 11 miliardi di euro, una cifra che evidentemente non sarebbe bastata a giustificare l’addio di Vodafone dal terzo mercato europeo più importante dell’operatore.

L’amministratore delegato di Vodafone, Nick Read, aveva dichiarato di essere alla ricerca di un consolidamento della società delle operazioni in Europa attraverso delle fusioni che avrebbero potuto coinvolgere Regno Unito, Spagna, Italia e Portogallo.

“Siamo attivi su diversi fronti e vediamo un buon coinvolgimento delle nostre controparti, il che conferma che abbiamo una serie di potenziali opportunità per modellare il business con asset più forti in mercati più sani e sbloccare valore per i nostri azionisti. Ci stiamo avvicinando al consolidamento con rapidità e determinazione”.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa