Smartphone: addio alla radio FM in Italia

Smartphone: addio alla radio FM in Italia

A partire dal 30 dicembre gli italiani dovranno salutare definitivamente le care vecchie radio FM presenti sui cellulari.

Ai sensi del decreto Sblocca Cantieri approvato a giugno 2019, infatti, a partire dal 30 dicembre entrerà in vigore anche per i cellulari l’obbligo già previsto da inizio anno per tutti gli altri apparecchi in commercio muniti di radio FM: quello di «essere in grado di ricevere anche i servizi della radio digitale DAB+».

Questo inevitabilmente porterà molti device ad essere obsoleti, dato che attualmente manca il supporto alla tecnologia DAB+, quindi tutti gli utenti dovranno prepararsi a dire alle radio FM, non più supportate.

La prima azienda in Italia ad essersi adeguata è Samsung, che ha già rilasciato un nuovo aggiornamento per tutti i suoi device che disabilita il funzionamento della Radio FM. L’aggiornamento è essenzialmente obbligatorio, dato che sarà necessario per continuare a ricevere gli update futuri del device.

Cosa accadrà quindi in futuro con questa funzione? Molto probabilmente si tratterà di una feature destinata a sparire per lasciare spazio totale all’ormai largamente diffuso ascolto musicale in streaming.

La tecnologia DAB+ è ancora oggi poco diffusa e difficilmente riuscirà mai a decollare sul serio, proprio per l’enorme successo della riproduzione dei contenuti audio e video in streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.