Samsung Galaxy S22: arriva Android 13 con la beta di One UI 5.0

L’attesa per la beta della One UI 5.0 sta finalmente volgendo al termine.

Mentre ci aspettavamo che la beta venisse lanciata nella terza settimana di luglio, adesso è finalmente arrivata e permetterà ai possessori di un Samsung Galaxy S22 di provare finalmente il nuovo firmware.

La One UI 5.0 beta è accompagnata dall’aggiornamento ad Android 13. Il nuovo firmware offre molte funzionalità, miglioramenti estetici e altre modifiche. La One UI 5.0 beta con versione firmware S90xBXXU2ZHV4 al momento è disponibile solo per la serie Galaxy S22 in Germania.

Samsung non ha ancora svelato ufficialmente le novità della beta, ma intanto arrivano comunque i primi dettagli: il menu a comparsa delle autorizzazioni dell’app è stato modificato per avere lo stesso design di Android 13 (sul quale la UI si basa).

Un’interfaccia utente 5.0 aggiunge il riconoscimento ottico dei caratteri nell’interfaccia utente. Ciò consente all’app Galleria nativa di rimuovere il testo dalle immagini per una facile condivisione. Samsung ha anche migliorato la velocità e la fluidità delle animazioni con One UI 5.0. Ciò renderà le transizioni più fluide.

Chiaramente ci saranno sicuramente altre aggiunte, in particolare nuove funzionalità, che potrebbero essere rivelate man mano che il programma beta avanza. Grazie ai colleghi di Sammmobile sappiamo che la One UI 5.0 dovrebbe arrivare in maniera pubblica entro ottobre di quest’anno.

Il programma beta di One UI 5.0 verrà eventualmente esteso a più dispositivi al di fuori della famiglia S22.

Le novità di Android 13

Android 13 include diverse nuove funzionalità intese a migliorare la privacy degli utenti, sia per gli utenti che per gli sviluppatori. È stato aggiunto un nuovo selettore multimediale, che migliora la privacy consentendo agli utenti di scegliere a quali foto e video possono accedere le app. La maggior parte delle app non ha ancora implementato questo selettore. Inoltre, Android 13 introduce una nuova autorizzazione, NEARBY_WIFI_DEVICES.

In precedenza, le autorizzazioni Wi-Fi e GPS erano raggruppate in un’unica impostazione denominata “Posizione”. Questa modifica significa che ora è possibile consentire alle app di cercare dispositivi e reti nelle vicinanze senza dover richiedere l’accesso a sistemi di navigazione più ampi.

Le app ora devono richiedere l’autorizzazione all’utente prima che possano inviare notifiche.

Inoltre, una nuova funzione di autorizzazione di runtime viene aggiunta alle app che inviano notifiche non esenti che consentono agli utenti di concentrarsi sulle notifiche più importanti per loro.

Il supporto per Bluetooth LE Audio e il codec audio LC3, che consente di ricevere e condividere l’audio tra più dispositivi Bluetooth contemporaneamente, può anche migliorare la qualità audio e la durata della batteria dei dispositivi collegati, purché anch’essi lo supportino. Questa versione apre il supporto per le app di terze parti per l’utilizzo di icone a tema Material You. La pressione prolungata e il trascinamento di una notifica consentiranno l’apertura della notifica nella visualizzazione a schermo diviso. Questa funzione è disponibile su telefoni e tablet.

A partire dalla Beta 2, Pixel Launcher include una nuova barra di ricerca “unificata”, in grado di fornire risultati di ricerca da Internet, nonché app e attività locali. Sembra che Google amplierà le capacità di questo strumento di ricerca nelle versioni future.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa