Recensione Honor 9: Kirin 960, dual-camera e design elegante

Honor 9 si conferma uno fra i migliori Smartphone con rapporto qualità prezzo grazie al buonissimo hardware che offre e alla cura dei dettagli estetici che lo caratterizzano, ponendosi attualmente sul mercato ad un prezzo molto convincente e super conveniente. Vediamo le sue particolarità e cosa lo rende unico.

CONFEZIONE E CONTENUTO

HONOR 9Confezione che ospita il dispositivo in verticale al cui interno troviamo il caricatore Huawei Quick Charge a 5V e 9V 2A, il cavo USB/ Usb Type-C, la spilla per la rimozione dello slot SIM e micro-SD ed una cover in plastica rigida che torna sempre utile.

DESIGN

Pur mantenendo un costo basso, la produzione di Honor 9 non prevede un calo di qualità rispetto ad altri dispositivi della stessa fascia. La cura del design è evidente così come lo è la sensazione di robustezza generale grazie agli ottimi materiali con i quali è realizzato.

Il corpo è abbastanza compatto grazie al display non troppo ampio; troviamo delle dimensioni di 147.3 x 70.9 x 7.45mm con un peso di 155 grammi.

COSTRUZIONE

Bordo in alluminio con fresatura laterale e vetro posteriore che ha una minuscola trama a righe in grado di generare dei riflessi molti particolari in base all’angolazione di luce che lo colpisce; la colorazione blu notte è davvero spettacolare.

Tasto di accensione e bilanciere del volume sulla parte destra, posizionati perfettamente rispetto a dove vi è il pollice; speaker principale e primo microfono che condividono la stessa griglia, con accanto la porta USB Type-C ed il jack audio da 3.5mm; carrellino per inserire due nano-SIM o una nano-SIM con micro-SD sulla sinistra mentre in alto vi è il secondo microfono e la porta infrarossi per sfruttarlo come telecomando.

Non è, purtroppo, resistente ad acqua e polvere ma almeno rispetto al modello precedente vede spostarsi sulla parte frontale il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, che ha accanto due puntini retro-illuminati che integrano i tasti di navigazione di tipo soft-touch. In alto, nella capsula audio interna, vi è integrato un led di notifica ed accanto i sensori di prossimità e luminosità e la fotocamera frontale.

Sul retro troviamo, invece, due fotocamere, il flash led a doppia tonalità di colore e l’autofocus laser. Il perfetto allineamento delle fotocamere al vetro fa si che il dispositivo, se poggiato su di un piano liscio, scivoli lentamente con il rischio di cadute.

ERGONOMIA

Peccato per la cornice superiore ed inferiore non proprio ottimizzata dato che lo Smartphone si maneggia bene e sicuramente una riduzione ulteriore di queste ultime lo avrebbe reso ancor più ergonomico. L’utilizzo ad una mano non è proprio facile ma sicuramente migliore rispetto ad altri Smartphone.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Honor 9 non rinuncia nemmeno alle prestazioni; ma dov’è il risparmio? Essendo un brand a se stante ma comunque dipendente da HUAWEI, sfrutta la ricerca di quest’ultima per contenere i costi di produzione. Il processore Hisilicon Kirin 960, octa-core composto da un quad-core Cortex-A73 a 2.4GHz ed un quad-core Cortex-A53 a 1.8GHz, in combinazione con la GPU Mali-G71 MP8 e ai 4GB di memoria RAM, offre ottime prestazioni sia con uso giornaliero che stress.

L’archiviazione si affida ad una memoria interna da 64GB espandibile con micro-SD fino ad un massimo di 256GB; le connettività prevedono il Wi-Fi Ac, il Bluetooth 4.2, la porta USB Type-C 2.0, l’NFC, il GPS, l’IRDA e l’LTE a 300/50mbps.

DISPLAY

Il display dio Honor 9 è di buona fattura e non eccessivo, da 5.5″ con risoluzione FullHD (1920×1080 pixel) in tecnologia IPS LCD. La calibrazione dei toni sul pannello è molto vivida, il che rende più brillante e bella la visualizzazione di tutti i temi colorati che offre. La luminosità massima è elevata, nessun problema di visualizzazione sotto la luce del sole, ed il punto di nero non è scurissimo ma comunque buono.

Angoli di visione altrettanto soddisfacenti e l’oleofobicità del vetro che protegge il pannello è buona ma non ottima. Nelle impostazioni è possibile calibrare la temperatura colore, abilitare la protezione occhi ed aumentare la leggibilità sotto il sole grazie all’innalzamento automatico della vividezza dei colori e regolazione del contrasto.

FOTOCAMERA

HONOR 9La qualità fotografica di Honor 9 non è eccezionale ma permetterà di ottenere degli ottimi scatti in varie condizioni di luce. Troviamo una combinazione posteriore di due sensori, uno da 12 Megapixel RGB e l’altro da 20 Megapixel in B&W, entrambi con apertura f/2.2. La fotocamera frontale è da 8 Megapixel e non possiede l’autofocus.

Le prestazioni in diurna sono più che eccellenti, con scatti ben esposti ed una sorta di HDR sempre presente, che recupera la zona in ombra mentre in notturna la situazione degenera causa anche dell’apertura non troppo ampia, ci viene in aiuto la modalità notturna o il manuale per allungare l’esposizione ma armatevi di cavalletto dato che non è presente la stabilizzazione ottica.

Video che possono essere registrati alla risoluzione massima del 4K a 30fps o FullHD a 60fps, la stabilizzazione elettronica è disponibile solamente a 30fps, un peccato dato che ormai è uno standard averla.

Il software di scatto è il classico dell’interfaccia EMUI che presenta in prima funzione alcune funzionalità come la modalità ampia apertura, ritratto e immagine in movimento. In seconda funzione vi è l’HDR, il bianco e nero, foto notturna, time-lapse, rallenty e tante altre.

AUDIO 

HONOR 9L’audio in chiamata è definito e potente, risulta udibile anche in luoghi chiassosi e la ricezione del dispositivo è altrettanto buona. Potente e caldo quello uscente dallo speaker principale ma manca una funzionalità interessante ovvero la modalità stereo che sfrutta la capsula interna come secondo speaker per un suono più coinvolgente.

SOFTWARE

Android 7.0 con interfaccia EMUI 5.1 che personalizza completamente quella che è l’interfaccia stock di Android. Grazie ai temi sarà possibile modificarne ogni aspetto e rendere la grafica generale sempre diversa e personale. Tutto gira fluidamente grazie all’ottimizzazione del sistema operativo che in collaborazione con l’ottimo Hardware permetterà di gestire più applicazioni contemporaneamente senza problemi.

Non manca anche su questo modello il riconoscimento delle gesture fatte con la nocca del dito, il dual-app per sdoppiare le app di messaggistica in caso di utilizzo della dual-SIM e la cassaforte per proteggere file. Preinstallate vi sono applicazioni per la gestione del telefono, per il benessere e qualche altra tra gli strumenti. Il dispositivo potrebbe ricevere presto Android Oreo dato che è già in fase di test.

AUTONOMIA

HONOR 9La batteria incorporata in Honor 9 è da ben 3200mAh ed offre un’autonomia più che soddisfacente, permettendoci di coprire l’intera giornata di utilizzo con circa 5-6 ore di display attivo con uso misto 4G e Wi-Fi. La ricarica avviene velocemente grazie al supporto della ricarica rapida. Sono presenti vari tipi di risparmio energetico che permettono di allungarne l’autonomia.

PREZZO

Honor 9 è disponibile attualmente all’acquisto su Amazon ad un prezzo di 370€ e si pone tra i migliori Smartphone di fascia alta per rapporto qualità prezzo.

[amazonjs asin=”B0735DRYXF” locale=”IT” title=”‘HUAWEI Honor 9 6 GB 64 GB Smartphone FREE 5,15-Grey”]

CONCLUSIONI Honor 9 

HONOR 9Un dispositivo che è stato lanciato sul mercato da qualche mese ma che si conferma ancora del tutto valido grazie all’ottimo hardware, design e qualità costruttiva, display e comparto multimediale, oltre che alla sua lunga autonomia.

PRO 
  • Design e costruzione
  • Display
  • Fotocamera
  • Autonomia
  • Ricezione e qualità di chiamata
CONTRO
  • Manca la certificazione IP67
  • Foto in notturna non perfette in automatico
  • Vetro posteriore poco oleofobico
Commenti Facebook

Pagella Recensione

Valutazione

Design e costruzione

Hardware

Display

Fotocamera

Software

Audio

Autonomia

Confezione

Prezzo

Conclusioni

4.5

One thought on “Recensione Honor 9: Kirin 960, dual-camera e design elegante

  1. NON ACQUISTATE PRODOTTI HUAWEI E SOPRATTUTTO HONOR 9…DOPO APPENA 10 GIORNI DALL.ACQUISTO LA PARTE POSTERIORE SI è LETTERALMENTE SBRICIOLATA.E NONOSTANTE AVESSI PROLUNGATO LA GARANZIA A 4 ANNI HO DOVUTO PAGARE ALTRI 80 EURO NEANCHE FOSSI RENZI…DOPO 50 GIORNI E IL CELL. SIA PASSATO DA MILANO A TORINO X NON SO QUALE MOTIVO SONO IN RELIGIOSA ATTESA…NEL FRATTEMPO SPERO CHE FALLISCA QUESTA SOCIETA’ DI LADRI E CHE NESSUNO ACQUISTI STI PRODOTTI CINESI TAROCCATI…ANDATE A FRODARE NEL VS PAESE…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.