Project Cambria: svelato il visore di nuova generazione per il Metaverso

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

Con il rinnovato nome in “Meta”, l’ex-Facebook ha annunciato anche delle modifiche che coinvolgeranno il mondo della realtà virtuale, mirate proprio a dare un primo accenno del progetto Metaverso.

Al centro di questo “sogno” vi sarà Project Cambria, un nuovo dispositivo Quest, né un diretto successore di Oculus Quest 2 (ora Meta Quest 2), contrariamente alle voci di corridoio circolate online, ma sarà comunque compatibile con i dispositivi Quest.

Il nuovo visore avrà una tecnologia all’avanguardia che mescola realtà virtuale e aumentata e probabilmente andrà a collocarsi nella fascia alta della maggior parte di questi prodotti tarati per essere appetibili alla massa, ma includerà il rilevamento del viso e degli occhi in tempo reale e delle fotocamere in grado di trasmettere video ad alta risoluzione ai suoi schermi interni.

Ciò significa che le persone che utilizzano l’headset avranno la possibilità di trasmettere le proprie emozioni ed espressioni facciali sui propri avatar mentre interagiscono con gli altri. Questa, ovviamente, è un’altra caratteristica della spinta verso un ‘metaverso’ e una maggiore partecipazione alla realtà virtuale di cui l’azienda aveva fatto menzione nella sua lettera e nei vari video di presentazione dedicati al Metaverso.

Ecco intanto il trailer di presentazione, molto breve che presenta Project Cambria:

Ultimi pubblicati

Articoli Correlati

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.
h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }