Opera lancia la beta del Crypto Browser basato su web3

Opera ha annunciato Opera Crypto Browser Project, uno dei primi browser a supportare Web3 e include una serie di funzionalità di gestione della valuta digitale.

Innanzitutto, ciò che differenzia il nuovo prodotto dal resto dei browser è il supporto a Web3, la rete decentralizzata, basata su blockchain, in cui i dati vengono archiviati sui dispositivi degli utenti anziché su un server centrale.

Il nuovo browser offre un portafoglio per valute digitali come Ethereum, Bitcoin, Celo e Nervos. Gli utenti possono utilizzare qualsiasi portafoglio digitale che desiderano, ma l’idea del produttore è di offrirne uno integrato direttamente nel browser. Con il portafoglio digitale arrivano tutte le funzioni rivolte alle valute digitali, dall’acquisto di criptovalute con denaro, al loro scambio. Opera Crypto Browser Project è disponibile su Windows, Mac e Android, ma più avanti arriverà anche una versione iOS.

Sul propri blog l’aziende norvegese ha dichiarato:

“Non c’è dubbio che il decentramento è da anni un aspetto sempre più rilevante dell’esperienza di Internet. Poiché l’interesse per un Web più decentralizzato continua a crescere, abbiamo scelto di assumere un ruolo attivo nel plasmare l’aspetto della prossima generazione del Web e le modalità di accesso.

I browser continueranno a svolgere un ruolo cruciale nell’Internet decentralizzato e la versione beta di oggi lo riflette. Troppe poche delle esperienze di navigazione web offerte oggi sono state costruite con l’intenzione di mettere Web3 al centro della scena e rendere le tecnologie blockchain comprensibili e facili da usare. Con il Crypto Browser Project, abbiamo deciso di cambiare questa situazione e, a partire da oggi, invitiamo la comunità blockchain a unirsi a questa missione. Se vogliamo portare Web3 oltre le grandi idee, dobbiamo creare prodotti che accolgano sia gli appassionati di criptovalute che capiscono lo spazio sia coloro che stanno appena iniziando e vogliono esplorarlo. La nostra convinzione è che il mondo della blockchain abbia bisogno di un’esperienza di navigazione completamente dedicata”.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa