OnePlus 3 e 3T, nuovo aggiornamento OxygenOS Open Beta: le novità

OnePlus 3 e 3T, nuovo aggiornamento OxygenOS Open Beta: le novità

Nonostante siano stati tagliati fuori dal programma Closed Beta, il supporto software per OnePlus 3 e l’annessa e quotata versione OnePlus 3T continua il suo incedere a ritmo calzante. E’ delle ultime ore infatti l’avvio delle manovre propedeutiche al rilascio di un nuovo aggiornamento software sotto il segno di OxygenOS Open Beta. Una notizia senz’altro importante, anche per la valenza implicita: malgrado l’imminente approdo di OnePlus 6, il produttore cinese cercherà di ritagliarsi uno spazio al fine di attenzionare i modelli di generazione precedente.

L’aggiornamento, che porta OnePlus 3 e 3T rispettivamente alle versioni 35 e 26 del programma OxygenOS Open Beta, è più che altro improntato su un affinamento del lavoro impostato durante le scorse settimane. Il registro delle modifiche specifica infatti dettagliatamente il contenuto dell’update, ad incominciare dal file manager (viene migliorata la gestione dei file di grandi dimensioni e ottimizzata la modalità ospite) sino ad approdare al blocco schermo mediante doppio tap sul launcher proprietario dell’interfaccia OxygenOS; migliorata altresì la storia delle ricerche fatte sul drawer.

Poche novità, insomma, ma quel che conta è che il produttore cinese non abbia smesso di supportare gli apprezzati smartphone del 2016. L’attesa è adesso focalizzata al rilascio di Android 8.1 Oreo, che andrà di fatto a costituire l’ultima major release garantita per OnePlus 3 e 3T. Il futuro, come snocciolato infatti tempo addietro dalla stessa azienda con base operativa a Shenzhen, riserverà patch di sicurezza Android periodiche e aggiornamenti improntati su risoluzioni di bug e problematiche.

L’aggiornamento di cui trattasi è in corso di distribuzione a mezzo OTA (Over The Air) e rappresenterà, come ormai noto, una prerogativa esclusiva di tutti gli utenti aderenti al programma OxygenOS Open Beta. A breve saranno caricati anche i file zip completi delle nuove build a questo indirizzo.

FONTE: OnePlus