OnePlus 5 e 5T guadagnano un nuovo programma Closed Beta: i dettagli

OnePlus 5 e 5T guadagnano un nuovo programma Closed Beta: i dettagli

OnePlus 5 e OnePlus 5T entrano di diritto all’interno del nuovo programma Closed Beta inaugurato in queste ore dal produttore cinese. L’obiettivo è sempre lo stesso: dar modo agli utenti di provare in anteprima (e dunque con diverse settimane o mesi di anticipo rispetto al rilascio delle controparti release stabili) tutte le novità in serbo da OnePlus sui suoi smartphone e, a quasi a mo’ di corrispettivo, contribuire attivamente affinché il produttore cinese si impegni a distribuire build più stabili e quanto più possibile esenti da bug.

Come ormai noto, le strategie software di OnePlus si articolano sotto tre differenti fronti: il programma Closed Beta, per l’appunto, caratterizzato da una certa instabilità del sistema e verosimilmente storture tali da rendere meno fluida e piacevole l’esperienza d’uso quotidiana; l’ormai in voga Open Beta, che di contro rappresenta il secondo livello e, di conseguenza, garantisce build un po’ più mature (seppure non esenti da bug); e infine il firmware vero e proprio, ossia quello che viene distribuito a mezzo OTA (Over The Air) sugli smartphone supportati dall’azienda e insignito, nella maggior parte dei casi (anche se non sempre è così) delle varie novità sperimentate nei precedenti due canali.

Le recenti mosse di OnePlus mirano a potenziare il programma Open Beta e le varie release software ufficiali, dal momento che in passato abbiamo assistito alla presenza di bug importanti a tal punto da costringere il produttore cinese ad interrompere la distribuzione della build e archiviare definitivamente la stortura. La strategia ha in fondo un senso: migliorando la qualità delle Closed Beta, OnePlus avrà infatti modo di confezionare firmware sempre più stabili ed esenti da bug, incominciando dapprincipio sulle Open Beta e, a cascata, sulla release finale.

Per accondiscendere all’obiettivo, il produttore cinese punta ai possessori di OnePlus 5 e OnePlus 5T e il motivo è presto detto: con il rilascio di Android 8.1 Oreo, si chiuderà infatti pressoché definitivamente – salvo il rilascio di patch di sicurezza Android e affinamenti vari al software – il supporto per i più obsoleti OnePlus 3 e OnePlus 3T. E visto che OnePlus 6 non è ancora stato annunciato e, almeno sin dall’inizio, mirerà a metter sul piatto la migliore esperienza utente, ecco che il ripiego verso gli attuali smartphone della società cinese è senz’altro scontato.

Il programma Closed Beta, tiene a specificare la stessa OnePlus nell’apposita sezione contenuta nel forum ufficiale, è composto da un gruppo ben preciso di elementi (uno o più) e ha bisogno di segretezza assoluta, dal momento che i tester sono soliti acquisire spesso build e funzionalità ancora inesplorate e inusuali con un lasso temporale di settimane od addirittura mesi prima del rilascio definitivo al pubblico; a contornare il tutto è il cosiddetto NDA (letteralmente Accordo di Non Divulgazione) che OnePlus impone a tutti coloro i quali fanno parte del programma Closed Beta.

Premesso ciò, il produttore cinese si rivolge ai possessori di OnePlus 5 e OnePlus 5T e, in particolare, ad un numero massimo di cento persone, scelte minuziosamente dalla giovane società con base operativa di Shenzhen a seconda del rispetto integrale di tutti i parametri sotto riportati. Gli utenti che vogliono partecipare al programma Closed Beta dovranno dunque sottostare alle condizioni riepilogate qualche riga addietro (sottoscrizione dell’Accordo di Non Divulgazione in primis e segretezza assoluta) e, in via successiva, soddisfare i requisiti riepilogati qui di seguito:

  1. Utilizzare OnePlus 5 o OnePlus 5T come smartphone personale e principale
  2. Essere un membro attivo del forum OnePlus
  3. Avere esperienza di test precedenti di qualsiasi tipo
  4. Essere disposti a comunicare costantemente e fornire feedback al team di OnePlus attraverso la piattaforma Slack

In aggiunta a questo, OnePlus precisa che l’entrare a far parte di questo programma richiederà molto spesso l’esecuzione frequente di flash, alcuni dei quali potrebbero addirittura imporre una perdita di dati. Se siete quindi interessati a partecipare alla Closed Beta e soddisfate i requisiti sopra riportati, potete compilare l’apposito form per le candidature a questo indirizzo.

Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone OnePlus 5 possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Oxygen (Android 7.1.1 Nougat)…
Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone OnePlus 5T possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Oxygen (Android 7.1.1 Nougat)…

FONTE: OnePlus Forum