Nintendo si accinge a dire addio alla Wii U

Nintendo si accinge a dire addio alla Wii U

Il presidente di Nintendo America, Reggie Fils-Aime, ha confermato che che The Legend of Zelda: Breath of the Wild sarà l’ultimo titolo in progettazione per la console Nintendo Wii U. Un segnale più che evidente del declino della console della casa di Kyoto.

“Dal punto di vista First Party, non ci sarà nessun nuovo sviluppo di titoli dopo il lancio di The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Siamo davvero alla fine del ciclo vitale di Nintendo Wii U. Dal nostro punto di vista, siamo pensando al futuro, ma l’attività online presente in titoli come Mario Kart e Splatoon sarà ancora significativa. Abbiamo intenzione di continuare a sostenere l’online di Wii U. Anche oggi, quando chiedo alle persone cosa è stato per loro Wii U, ho sempre una grande varietà di risposte. Nella gestione del business di una console questo non va affatto bene”, ha dichiarato Reggie nel corso di un’intervista a Polygon, in merito alla domanda inerente al futuro della console Wii U.

La notizia non stupisce più di tanto: l’arrivo della nuova console ibrida Nintendo Switch lasciava poche speranze al supporto della Wii U, la quale, tra l’altro, non è stata una delle console più di successo degli ultimi tempi.

E’ quindi indubbio che il colosso nipponico preferirà concentrarsi totalmente alla nuova Nintendo Switch e ai suoi titoli. Tuttavia, rassicura Reggie, gli attuali titoli in commercio per Wii U continueranno ad essere disponibili sia nei negozi, sia sull’eShop, in più il servizio online rimarrà attivo per molto tempo, data la grande mole di utenti che ancora giocano a Mario Kart e Splatoon.