iMac Pro disponibile, ma a chi serve?

iMac Pro disponibile, ma a chi serve?

Solo ieri, dopo l’ufficialità di Apple, abbiamo annunciato l’arrivo sul mercato di uno dei prodotti più “premium” dell’azienda. iMac Pro è sul mercato da oggi, ma a chi serve una macchina cosi potente?

Iniziamo col dire che Apple stessa pubblicizza il dispositivo per i professionisti che hanno realmente bisogno di una potenza tale da giustificare i soldi spesi. E allora perché non fidarsi dell’azienda produttrice? E’ ovvio che in pochi stanno pensando oggi di acquistarne uno e questi pochi probabilmente sono effettivamente professionisti o “malati” di tecnologia. La restante parte magari si sta ancora domandando cosa sia un iMac Pro.

Cosa c’è dentro

In breve, l’iMac Pro rappresenta il computer più potente mai realizzato da Apple. Si presenta con uno schermo 5K con display Retina dalla diagonale di 27″ e una risoluzione di 5120×2880 ppi. Quello che rende tale iMac un “mostro” di potenza è il processore Xeon che spazia tra gli 8 e i 18 core dotato di Turbo Boost fino a 4,5 GHz. La grafica Radeon Pro Vega installata, consente di lavorare e creare facilmente progetti per la realtà aumentata, molto pubblicizzata da Apple nell’ultimo periodo. Dotato di 128 GB di RAM e un’archiviazione che può raggiungere i 4TB a seconda della configurazione.

Un bel po’ di roba al suo interno. Tuttavia, se si pensa ad un uso comune di un dispositivo desktop, ovvero: navigazione web, visione di contenuti multimediali e creazione di documenti, un semplice iMac potrebbe essere più che sufficiente.

C’è da dire, però, che per coloro che si trovano quotidianamente a lavorare sulla grafica di un’immagine, montare video di alta qualità, o ancora, programmare applicazioni complesse (magari dotate di realtà aumentata) o giochi pesanti, beh un piccolo aiuto, questo iMac Pro, lo può dare eccome. Il risparmio di tempo che il processore può dare, da dedicare ad altri progetti, potrebbe effettivamente essere un punto da non sottovalutare. Lavorare inoltre ad un filmato in 4K in maniera fluida e precisa potrebbe portare anche a risultati migliori. Tutto ciò però da riservare a chi in tal modo lavora ogni giorno.

Cosa scegliere

Ma qual è il motivo per cui solo i professionisti dovrebbero acquistarlo? Il motivo si chiama prezzo. In Italia non si scenderà sotto i €5.599,00 per la configurazione base, mentre con “soli” €1.349,00 si può portare a casa un iMac da 21,5″ dotato di processore 2,3 GHz e una memoria di archiviano di 1TB. Ovviamente ognuno è libero di acquistare il prodotto che desidera, ma ragionare bene sul lavoro effettivo che la macchina dovrà affrontare potrebbe far risparmiare un bel po’ di soldi.

In ogni caso iMac Pro è disponibile da oggi sullo store ufficiale di Apple raggiungibile cliccando su questo link.