Il “Walkie Talkie” di Microsoft Teams è adesso disponibile

Microsoft sta rendendo disponibile la sua funzionalità Walkie Talkie di Microsoft Teams  a tutti gli utenti a partire da oggi. Walkie Talkie permette agli utenti di Microsoft Teams di trasformare il proprio smartphone o tablet in un walkie-talkie che funziona su determinati cellulari o Wi-FI. Il progetto è stato originariamente annunciato due anni fa ed è stato disponibile per lo più in anteprima da allora, per pochi utenti scelti. La funzione è stata lanciata su Android nel settembre del 2020, ma ora Microsoft ha dichiarato che è disponibile per i dispositivi mobili Zebra così come iPhone e iPad.

Microsoft ha lanciato principalmente questo prodotto per i lavoratori in prima linea, i dipendenti che si interfacciano con i clienti quotidianamente e soprattutto per gestire le operazioni quotidiane all’interno delle aziende. La collaborazione del produttore di software con Zebra Technologies lo fa funzionare con un pulsante push-to-talk dedicato a comunicazioni rapide e sicure. Questi dispositivi sono ampiamente utilizzati dai lavoratori in prima linea, ovvero i “dipendenti che hanno contribuito a guidare il mondo attraverso la pandemia in corso”, come sostiene Microsoft.

Walkie Talkie
Il pulsante costruito appositamente per il lancio della funzione.

Le funzionalità walkie-talkie sono ancora difficili da trovare nelle applicazioni di comunicazione. WhatsApp consente di registrare frammenti di audio che possono essere inviati e ricevuti ma questo non prevede la contemporaneità di comunicazione, e Slack ha lanciato il suo Huddles (molto simile alla controparte Discord), e lo ha fatto l’anno scorso per consentire alle persone di entrare ed uscire dalle chiamate più facilmente. Apple ha lanciato la propria funzionalità walkie-talkie su Apple Watch nel 2018, utilizzando la tecnologia push-to-talk su una chiamata FaceTime Audio.

Si tratta di funzionalità che, anche in previsione della “normalità” post pandemia, si riveleranno essere molto utili poiché utilizzabili comodamente dal proprio smartphone.

 

Fonte: The Verge

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa