Huawei Mate 20 X 5G: disponibile il primo aggiornamento in Italia

Huawei Mate 20 X 5G: disponibile il primo aggiornamento in Italia

Huawei Mate 20 X 5G è ufficialmente disponibile in Italia, e a pochi giorni di distanza dal debutto, il colosso cinese ha già rilasciato il primo aggiornamento dedicato ai modelli rilasciati nel nostro paese.

Il nuovo aggiornamento introduce la nuova versione del software 9.1.1.123(C431E2R2P1) e si tratta soprattutto di una patch che ha l’obiettivo di migliorare le prestazioni del dispositivo proprio nell’ambito della connettività 5G.

La novità principale dell’aggiornamento è quindi legata al 5G, tuttavia non mancano comunque alcune piccole aggiunte collaterali: adesso per esempio è possibile rimuovere HiVoice per lasciare spazio a Google Assistant come assistente vocale principale, e la possibilità di rimuovere l’applicazione Traduttore di Microsoft, pre-installata in partenza su tutti i dispositivi. Anche se rimossa, ovviamente l’applicazione può essere nuovamente riscaricata.

L’aggiornamento è già in fase di distribuzione in tutto il paese, e nei prossimi giorni dovrebbe raggiungere tutti gli smartphone attivi. Per chi volesse saperlo, l’aggiornamento ha un peso di 689MB e può essere scaricato tramite la notifica OTA.

Huawei Mate 20 X 5G è il primo smartphone di Huawei pensato per sfruttare la rete di nuova generazione grazie alla presenza del chipset modem Balong 5000.

A livello di prestazioni hardware, lo smartphone sfrutta un potente processore SoC Kirin 980, con una memoria RAM da 8GB e uno spazio di archiviazione interno da 256GB.

Lo schermo adotta un display da 7,2 pollici OLED con risoluzione FHD+, e sfrutta un sistema di dissipazione SuperCool composto da una camera di vapore e tubi di calore in grafene. La dotazione di memoria comprende.

La batteria è da 4.200 MAh e sfrutta le capacità SuperCharge che permettono di passare da una ricarica dello 0% al 70% in appena 30 minuti, sfruttando l’alimentatore e il cavo in dotazione. La memoria interna del dispositivo può essere  espansa acquistando le schedine di memoria da 256 GB  di tipo NRAM vendute da Huawei, inseribili all’interno di uno dei due slot dedicati alla Sim telefonica.