Galaxy Note 20 arriverà in Europa con Exynos 990?

Galaxy Note 20 arriverà in Europa con Exynos 990?

Samsung Galaxy Note 20, il nuovo smartphone dell’azienda coreana destinato ad essere svelato il 5 agosto 2020, arriverà anche in Europa.

La conferma del suo arrivo in Europa è arrivata implicitamente da parte di Samsung stessa, che ha svelato per errore il device sui corrispettivi russi. cinesi e ucraini dei siti del produttore coreano.

Dunque l’arrivo del device in Europa è praticamente una certezza, ma cosa ci riserverà l’hardware sotto la scocca del nuovo smartphone?

Galaxy Note 20 dovrebbe vantare una o più varianti e secondo l’insider Ice Universe, l’azienda si affiderà al nuovo processore Qualcomm Snapdragon 865+, recentemente svelato. Per quanto riguarda il mercato occidentale Samsung adotterà un corrispettivo del processore Qualcomm, ovvero uno l’Exynos 990, il quale tuttavia è più “anziano” dell’ultima revisione apportata al processore della famiglia Snapdragon.

Questo potrebbe rischiare di creare un divario prestazionale degli smartphone tra i vari mercati in cui arriverà.

Galaxy Note 20 con display a refresh rate variabile

Stando a quanto riportato dal noto leaker, Ice Universe, Samsung utilizzerà una nuova tecnologia di aggiornamento a 120 Hz perfezionata sul Galaxy Note 20. Mentre questa affermazione rimane un po’ vaga, non è del tutto inattendibile. Date le informazioni ottenute sul Galaxy S20 e sulla possibilità di scegliere tra refresh rate da 60 Hz QHD+ e 120 Hz FullHD+, è possibile che il Note 20 sarà dotato di frequenza di aggiornamento a 120 Hz con risoluzione QHD+. Questo supporto potrebbe rendere la S Pen anche più veloce e fluida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.