DAZN cambia idea: gli account condivisi resteranno per ora

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

Retromarcia inaspettato da DAZN, che dopo le polemiche sulla sua decisione di abolire la condivisione dell’abbonamento fino a due schermi in contemporanea, è tornato sui suoi passi tranquillizzando, almeno per adesso i suoi abbonati.

Si, perché lo stop al momento sembra coinvolgere la stagione in corsa, ma a partire dalla prossima potrebbero esserci delle modifiche contrattuali destinate ad inasprire gli abbonati del servizio, già scottati in partenza dai problemi allo streaming che stanno affliggendo la Serie A.

L’azienda tuttavia ha lasciato intendere l’uso scorretto che molti utenti stanno facendo del doppio schermo, che ricordiamo in teoria essere destinato esclusivamente al nucleo familiare e non per fini commerciali.

Nella nota Dazn precisa infatti che nelle condizioni di utilizzo “è chiaramente indicato che il servizio Dazn e tutti i contenuti visualizzati attraverso lo stesso, sono ad esclusivo uso personale e non commerciale. Inoltre: la password deve essere mantenuta al sicuro, i codici di accesso non devono essere condivisi con nessuno o essere in altro modo resi accessibili ad altri“.

Il gruppo poi spiega entrando nel dettaglio:

Dall’inizio del campionato di calcio di Serie A abbiamo constatato un considerevole incremento di comportamenti non corretti che non può essere ignorato. Tuttavia, nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione e con l’obiettivo di tutelare l’interesse dei nostri abbonati, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso“.

Ultimi pubblicati

Articoli Correlati

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.
h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }