Come impostare il tuo ufficio a casa per aumentare la produttività

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

L’avvento del Covid-19 è stato un vero fulmine a ciel sereno, non solo per gli effetti della pandemia sul mondo intero, ma anche per gli sconvolgimenti che ha apportato ad ogni aspetto della nostra vita, incluso quello lavorativo.

Uno degli effetti del virus è stato infatti quello di spingere molte aziende a rivedere il loro assetto lavorativo classico, predisponendo per molti dipendenti il lavoro in remoto da casa e contribuendo così alla diffusione su scala globale della famosa espressione “Smart Working”, ciò a cui noi ci riferiamo grosso modo con il termine telelavoro. Una pratica a dire il vero poco in voga nel nostro Paese, quasi aliena per molti impiegati e professionisti del settore abituati al lavoro d’ufficio tradizionale e organizzato secondo certi schemi.

Come creare un proprio ufficio da lavoro in casa

Il primo passo per la creazione di un allestimento adeguato è quello di cercare un posto tranquillo, dove distrazioni quali cellulare, TV o peggio ancora una console per videogiochi vengano ridotte al minimo; il secondo invece consiste nell’accertarsi che vi sia anche molta luce naturale, essenziale se si lavora per molte ore al PC. A seguire vi consigliamo di procurarvi una una sedia o una poltrona ergonomica, adatta a gestire il vostro peso in maniera prolungata e soprattutto, che vi faccia tenere la schiena rilassata con una corretta postura. In molti casi se ne consiglia una regolabile con braccioli, ma le soluzioni per le sedie da ufficio sono tante e diversificate, la pagina sediadaufficio.it. ne è senz’altro una prova. Infine dovrete munirvi, ovviamente, di una scrivania, stabilendone le dimensioni in base ai dispositivi necessari al vostro lavoro. Sarà dunque fondamentale riservare spazio a un PC, una stampante, magari a uno scanner e anche a qualche documento da consultare periodicamente. Come vedete la costruzione di un ufficio lavorativo personale in casa è in realtà una piacevole esperienza, soprattutto se si ha un certo palato per l’allestimento dei mobili, i dispositivi e lo spazio a disposizione. Che la stanza sia piccola o grande poco importa, ciò che importa davvero è lavorare alla rimozione degli strumenti di distrazione di cui sopra. Al limite evitate il locale della cucina: nonostante certi tavoli vengano nella maggior parte dei casi utilizzati come scrivania, possiamo assicurarvi che non è assolutamente la scelta più indicata, dato che essi non sono pensati per il lavoro d’ufficio: tante ore prolungate al PC accentuano ulteriormente malesseri cronici vari tra cui il mal di schiena, di cui soffrono inevitabilmente tutti coloro che trascorrono molteplici ore seduti.

Gli accessorie i mobili ideali per il proprio ufficio

Scelta la vostra scrivania e la sedia da ufficio ideale, la prossima tappa consiste nell’allestimento dell’ambiente che farà da cornice al posto di lavoro. Tenendo sempre in considerazione il contesto in cui si sta operando, l’ufficio ideale, che sia grande o piccolo, non può certamente dipendere unicamente da una scrivania; essenziale sarà anche uno spazio di archiviazione dedicato dal quale ripescare testi e documenti vari. Scaffali, librerie, mensole o piccoli armadi non solo danno ulteriore colore all’ufficio, ma espandono il nostro universo lavorativo giovando alla produttività, dando un’impronta professionale al tutto.

E parlando di produttività è impossibile poi non citare gli accessori, un termine che solitamente – quando si parla di uffici – rimanda a qualcosa di tecnologico, ma che nel nostro caso strizza l’occhio alla crescente moda di dare un tocco di “verde naturale” alla postazione. Tra gli “accessori” che vi consigliamo vi sono infatti una o più piantine da esposizione, un contributo apprezzabile per l’assorbimento di tutte le sostanze inquinanti nel vostro ufficio e un espediente sicuramente utile a trasmettere una certa positività all’ambiente e al vostro morale.

L’arredo verde degli uffici è una pratica sempre più diffusa negli ultimi anni e si affianca a quello più tradizionalista fatto di portapenne stravaganti o lavagnette tattiche utili, e al contempo di grande impatto scenico nella composizione della stanza. Con questo clima pandemico che non accenna ad esaurirsi, stare a contatto con la natura nel proprio ambiente di lavoro può fare molto bene alla propria psiche, alleviando anche lo stress.

Speriamo di essere riusciti, con questo articolo, a sfatare il mito secondo cui lo smart working è impossibile da praticare, sciogliendo le perplessità iniziali di molti di voi in merito a questa nuova tipologia lavorativa, complice la poca abitudine ad operare in un ambiente alternativo come la propria abitazione. Ambiente che sappiamo essere minato dalle più disparate distrazioni, basti pensare a un’eventuale famiglia con figli da gestire e quant’altro, o semplicemente all’inevitabile tendenza di ciascuno a lasciarsi rapire dai numerosi dispositivi dediti all’intrattenimento presenti al giorno d’oggi in qualsiasi dimora.

Che gli input che vi abbiamo fornito possano aiutarvi a costruire un layout per il vostro ufficio personale da casa, pensato proprio per aumentare la vostra produttività.

 

Ultimi pubblicati

Articoli Correlati

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.
h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }