Autenticazione a due fattori: Google lavora per renderla più semplice

Autenticazione a due fattori: Google lavora per renderla più semplice

La tecnica di autenticazione a due fattori è sicuramente il più affidabile sistema di sicurezza attualmente in circolazione; tuttavia, il suo utilizzo è leggermente poco chiaro, soprattutto per i meno avvezzi ai ritrovati della tecnologia. In tal senso Google sta lavorando su di esso per renderlo il più semplice possibile. In particolar modo, l’azienda sta cercando di migliorare i pop-up delle notifiche per renderli più descrittivi. Tradizionalmente, il pop-up ha finora segnalato i tentativi di accesso al nostro account Google da un dispositivo diverso da quello da noi normalmente utilizzato, il tutto senza fornirci possibilità di azione alcuna se non confermare l’accaduto. La volontà di Google è ora quella di realizzare un nuovo layout che dia molte più informazioni, tra cui il browser dal quale il suddetto tentativo ha avuto luogo, il sistema operativo del dispositivo in oggetto, la sua posizione e il suo indirizzo IP, e infine il momento in cui l’episodio è avvenuto. Tutto questo dovrebbe rendere molto più facile scoprire se qualcuno non autorizzato sta cercando di entrare nel nostro account, e naturalmente individuarne le generalità.

autenticazione-due-fattori

Al momento Google sta per rilasciare questa implementazione ai suoi utenti Enterprise, per poi passare agli utenti consumer. Se ancora non utilizzate il sistema di autenticazione a due fattori è il caso che prendiate in considerazione la cosa, visto che spesso si tratta degli stessi dati validi per i conti bancari e dunque, se qualcuno dovesse violare la vostra mail, potrebbero conseguirne episodi altamente sgradevoli.