Recensione ASUS Zenfone 4 Selfie Pro, un valido camera-phone?

ASUS Zenfone 4 Selfie Pro è uno Smartphone che, oltre ad essere dotato di un ottimo comparto fotografico, sembra essere un dispositivo top di gamma grazie alla cura costruttiva e agli ottimi componenti Hardware utilizzati.

CONFEZIONE E CONTENUTO

La confezione di vendita comprende lo Smartphone, manuali di istruzione e guida rapida, un alimentatore da 5V 2a, un cavo dati USB micro-USB ed un paio di cuffiette dalla qualità discreta.

DESIGN

Ciò che colpisce sin da subito è lo spessore di soli 6.85mm ed il peso molto contenuto di 147g per un dispositivo che ha delle dimensioni di 154mm di altezza e 74mm di larghezza. Il design non è proprio nuovo; frontalmente richiama quello della famiglia Zenfone 4 mentre posteriormente è abbastanza ispirato.

COSTRUZIONE

Colorazione blu notte del modello in test, realizzato con materiali di ottima fattura; alluminio per il posteriore, smussato agli angoli, e vetro 2.5D sulla parte frontale.

Troviamo il tasto di accensione con una zigrinatura radiale ed il bilanciere del volume liscio sulla parte destra; speaker principale, microfono, jack audio da 3.5mm e porta micro-USB centrata tra due viti di assemblaggio in basso; carrellino per l’inserimento di scheda nano-SIM e micro-SD o doppia nano-SIM a sinistra mentre in alto vi è solo il secondo microfono per la soppressione dei rumori.

Sul posteriore troviamo il logo ASUS centrato e appena poco visibile sul metallo mentre più in alto vi è la fotocamera principale, leggermente sporgente, dalla forma quadrata e con accanto il singolo flash-LED.

Anteriormente troviamo in basso il sensore per il riconoscimento delle impronte, molto rapido, centrato tra i tasti back e multi-tasking, retroilluminati. In alto vi è il LED di notifica, due fotocamere frontali, la capsula audio interna, i sensori di luminosità e prossimità e per finire un flash-LED.

ERGONOMIA

La sensazione di solidità e la maneggevolezza di questo Smartphone sono ottimi; certo l’utilizzo ad una mano non è semplicissimo ma non complicato. Scivola leggermente a causa dell’alluminio molto liscio ma il grip è migliorato dalla forma tagliente della cornice laterale.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Hardware di fascia media che offre ottime prestazioni; Snapdragon 625 octa-core a 2GHz con GPU Adreno 506, 4GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna espandibile tramite micro-SD fino ad un massimo di 128GB. Nessun problema con i giochi, pur non mantenendo dettagli altissimi, e per la navigazione web che solo sporadicamente presenta qualche ricaricamento dei contenuti.

Le connettività sono sufficienti; il Wi-Fi non ha il supporto alla banda AC, il bluetooth è di tipo 4.2, il GPS funziona bene, manca l’NFC ma è presente la radio-FM; l’LTE raggiunge velocità di 300mbit/s in download e 50mbit/s in upload.

DISPLAY

Asus Zenfone 4 Selfie Pro ha un pannello che ricopre il 76,7% della parte frontale con un display da 5.5″ in risoluzione Full-HD e tecnologia AMOLED di ottima qualità. La densità dei pixel è buona e solo avvicinandoci parecchio sarà possibile intravedere la griglia intorno ai testi e contenuti. La luminosità non è altissima ma non abbiamo problemi di lettura in condizioni di forte luce, i neri sono assoluti ed i colori ben bilanciati, non troppo vividi.

Il vetro che ricopre il pannello non è molto oleo-fobico e spesso è fastidioso soprattutto in contro sole ma almeno si pulisce abbastanza facilmente. Nelle impostazioni è possibile regolare a proprio piacimento i colori ed attivare il filtro a luce blu.

La modalità always-on permette di visualizzare permanentemente le informazioni più utili sul display come data, ora, percentuale batteria e notifiche. L’aspetto è completamente personalizzabile all’interno delle imposta1zioni.

FOTOCAMERA

La parola Selfie nel nome del dispositivo ci fa intuire il fine per cui è stato realizzato, dotato quindi di un ottimo comparto fotografico.

Troviamo un sensore principale posteriore da 16 megapixel f/2.0 con angolo di campo di 80° in grado di catturare ottimi scatti, in condizione di buona luce, nitidi e ricchi di dettagli; la qualità cala con il calare della luce dove compare più rumore e la mancanza della stabilizzazione ottica non aiuta.

La fotocamera frontale è composta da due sensori, uno standard ed uno grandangolare a 120°, da 12 + 8 megapixel f/1.8 che con tecnologia dual-pixel cattura foto a 24 megapixel. La qualità è buona anche se è un peccato avere a disposizione tutta questa risoluzione senza auto-focus; grazie al flash-LED frontale non avremo problemi nel catturare selfie in notturna.

I video possono essere registrati alla risoluzione del 4k 30fps sia con la fotocamera posteriore che anteriore, per i 60fps si scende alla risoluzione FullHD, che resta comunque ottima. La stabilizzazione video, se pur di tipo software, lavora bene e l’elevato bit-rate consente la cattura di molti dettagli.

L’interfaccia di scatto è ricca di funzioni, sin da subito intuitive. Oltre al tasto di scatto e registrazione video troviamo la modalità pro, il tasto per ruotare la fotocamera e la galleria in basso mentre in alto le impostazioni, l’HDR, il formato di scatto, la modalità ritratto, timer e opzioni per il flash. Il riconoscimento automatico della scena funziona egregiamente e consente di migliorare le opzioni di scatto autonomamente.

AUDIO

La qualità audio in chiamata è ottima dalla capsula interna, ben udibile anche in luoghi più chiassosi dove anche i microfoni svolgono un ottimo lavoro per l’isolamento all’interno dell’ambiente. Ottimo anche il viva-voce che ha un volume sopra la media.

La qualità audio multimediale sorprende grazie ad un audio corposo e con forte pressione sonora, personalizzabile in base alle proprie preferenze grazie alla procedura guidata audio.

SOFTWARE

Android è in versione 7.1.1 con interfaccia personalizzata ZenUI 4.0, come l’abbiamo già vista in passato, molto giocattolosa e che ridisegna quelle che sono le basi di android stock. L’effetto cartone può essere cambiato con i numerosi temi presenti sullo store ed i toggle nella barra delle notifiche sono personalizzabili e molto numerosi. Non mancano il multi-finestra e la modalità ad una mano oltre che quella facile e bambini.

Tra le applicazioni preinstallate troviamo Gestione Mobile che consente di controllare tutte le impostazioni relative allo Smartphone e di gestire il consumo dati, di energia, delle notifiche e che permette di migliorare le prestazioni grazie alle opzioni di pulizia e incremento.

AUTONOMIA

La batteria non removibile presente su questo Smartphone è da ben 3000mAh e grazie all’hardware non troppo esoso consente di arrivare a fine giornata con circa 5-6 ore di display attivo in uso misto e Wi-Fi. La scarica è uniforme e migliorabile modificando manualmente qualche opzione tramite il tool dedicato al risparmio energetico.

PREZZO

ASUS Zenfone 4 Selfie Pro è partito, forse, con un prezzo di vendita troppo elevato per la fascia in cui si posiziona, pur restando un dispositivo di ottima fattura. Si trova attualmente su Amazon intorno ai 400€.

[amazonjs asin=”B075FSYHSH” locale=”IT” title=”ASUS ZenFone ZD552KL-5A001WW Dual SIM 4G 64GB Black smartphone – smartphones (14 cm (5.5″), 4 GB, 64 GB, 16 MP, Android, Black)”]

CONCLUSIONI

Uno Smartphone che, nel complesso, convince grazie al bel design e all’hardware che consente un utilizzo stressante senza andare in contro a particolari rallentamenti, oltre che all’ottimo display e comparto fotografico.

PRO 
  • Costruzione e design
  • Manegevolezza e leggerezza
  • Display
  • Audio
  • Fotocamera
  • Autonomia
CONTRO
  • Manca la stabilizzazione ottica
  • Display non molto oleo-fobico
Commenti Facebook

Pagella Recensione

Valutazione

Confezione e Contenuto

Design e Costruzione

Hardware e prestazioni

Display

Connettività

Audio

Fotocamera

Software

Prezzo

Conclusioni

4.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.