Apple M1: i primi benchmark confermano la grande potenza del processore

Apple M1: i primi benchmark confermano la grande potenza del processore

Torniamo nuovamente a parlare di Apple M1, il nuovo processore proprietario prodotto dalla Mela, che getta le basi per una nuova gamma di dispositivi che in futuro saranno ancora più centralizzati in un solo ecosistema, andando a favorire anche la scena dello sviluppo delle app.

Nella scena hardware, l’arrivo di M1 segna una svolta importante anche dal punto di vista prestazione per i suoi Mac, e le prime avvisaglie di questa “grande potenza” promessa da Apple stanno iniziando a palesarsi sui principali siti bechmark di internet.

Su Geekbench MacBook Air ha registrato un punteggio in single core di 1702, mentre in multi-core si riportano ben 7185 punti, più di 4000 punti in più rispetto al precedente MacBook Air con processore i7 e 4 core, fermo a 3073.

MacBook Pro 13 registra  invece 1719 punti in single-core, senza staccarsi troppo da Air. In multi-core invece abbiamo 7377 punti contro i 6868 registrati dal modello precedente con Intel 19-9980HK a bordo.

Mac Mini registra 1741 punti in single-core e 7643 in multi-core. I modelli precedenti con processore Intel Core i7 si fermano tutt’oggi a 1101 punti in single e 7643 punti in multi-core.

Quanto alla GPU del processore invece,  su OpenCL ottiene 17.989 punti. Considerando che parliamo del primo  di una serie di processori “fatti in casa” da Apple, le basi gettate per il futuro sembrano piuttosto rosee e non vediamo l’ora di scoprire come si evolverà il nuovo approccio deciso dall’azienda per i suoi device.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.