Apple: il visore in realtà mista annunciato in primavera secondo Bloomberg

Con l’avvento del 2023 si entra in quella che dovrebbe essere anche l’annata in cui Apple svelerà finalmente al mondo il suo fantomatico visore per la realtà mista, ormai oggetto mitologico di tantissime indiscreazioni da diversi anni.

Secondo i nuovi rumor diffusi dall’insider Mark Gurman di Bloomberg, la casa di Cupertino annuncerà il suo visore, chiamato “Reality Pro”, durante la primavera del 2023, in anticipo rispetto alla sua conferenza annuale alla WWDC, che dovrebbe tenersi sempre nel mese di giugno.

Gurman si aspetta che il visore debutterà sul mercato durante il periodo autunnale, proprio per cavalcare anche il periodo delle festività. Nel suo report inoltre il giornalista afferma che lo sviluppo del visore procede piuttosto bene, alcuni prototipi sarebbero già nelle mani di alcuni sviluppatori, tuttavia l’hardware necessiterebbe ancora di molte rifiniture che avrebbero costretto la società a posticipare la presentazione in primavera.

Cosa sappiamo sul visore AR/VR di Apple

In un suo lungo articolo pubblicato su The Medium, l’analista Ming-Chi Kuo ha svelato diversi dettagli su quello che possiamo aspettarci dal visore.

Kuo ha spiegato che il visore di Apple sarà un “punto di svolta” per il mercato della realtà aumentata e della realtà virtuale. Descrivendo alcune delle funzionalità dell’auricolare, Kuo ha affermato che mentre Apple ha ripetutamente pubblicizzato la sua attenzione sull’AR, il visore “offrirà un’esperienza coinvolgente eccellente” e una modalità “video trasparente”. Il visore avrà un grosso impatto in questo mercato e potrebbe aumentare addirittura la domanda per la realizzazioni di giochi ed esperienze ancora più coinvolgenti grazie alla sua tecnologia.

Kuo ha affermato che il dispositivo è “il prodotto più complicato che Apple abbia mai progettato” e porterà la società ad utilizzare componenti di molti dei suoi fornitori esistenti.

L’approccio innovativo del prodotto porterà, secondo l’analista, Apple ad affermarsi con prepotenza come leader del settore e comporterà dei “significativi vantaggi competitivi” e non avrà bisogno di partecipare al Metaverse Standards Forum (qui il nostro articolo).

In particolare, Kuo pensa che i rivali gareggeranno per imitare il visore di Apple e porteranno tutto il settore ad evolvere quello che è l’attuale mercato dei visori.

 

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa