Apple effettua il bend test nei propri laboratori e conferma che iPhone 6 Plus non si piega!

Apple effettua il bend test nei propri laboratori e conferma che iPhone 6 Plus non si piega!

In questi giorni Apple ha subito un attacco mediatico senza precedenti nella sua storia, prima con il famoso caso #bendgate, con il nuovo iPhone 6 Plus accusato di piegarsi con troppa facilità e poi con il rilascio del disastroso aggiornamento di iOS 8.0.1, decisamente troppo affrettato e che ha provocato diversi problemi agli utenti. 

Apple effettua il bend test nei propri laboratori davanti ai giornalisti

Ma la casa di Cupertino non è rimasta a subire gli attacchi inerme e così oggi ha rilasciato prima il nuovo aggiornamento di iOS 8.0.2 che ha risolto praticamente tutti i problemi delle precedenti release e poi ha invitato alcuni giornalisti presso i propri laboratori di Cupertino per assistere al cosiddetto bend test, uno speciale test di resistenza che mostra la bontà del progetto iPhone 6 Plus e l’ottima scelta dei materiali.

Il Bend test prevede diverse verifiche ad iPhone 6 ed iPhone 6 Plus, compreso un test di compressione, come se qualcuno si fosse seduto sullo smartphone,  di torsione, per verificarne la deformazione della struttura e di tensione puntiforme, come quella provocata da un oggetto appuntito.

Solo nove clienti hanno contattato Apple per il caso Bengate

Durante la visita nei laboratori Apple, i giornalisti sono stati accompagnati da Dan Riccio, vice presidente della divisione engineering hardware di Apple, che durante la visita ha dichiarato:

“I nuovi iPhone integrano inserti in acciaio inox e titanio per rinforzare i punti nevralgici della scocca ed usano il vetro più resistente dell’industria. Con un utilizzo normale è estremamente raro che il dispositivo si possa piegare e nei primi sei giorni di vendita solo nove clienti ci hanno contattato per l’iPhone 6 Plus.”

Sarà davvero così? Sicuramente Apple oggi comunque ha voluto chiarire la propria posizione e mostrare di saper reagire alle critiche ed agli attacchi subiti in questi giorni da giornalisti e società concorrenti, dimostrandosi una società forte e resistente agli attacchi, doti che speriamo possano essere state trasmesse anche al nuovo iPhone 6 Plus.