Xiaomi Mi 6X appare sul sito ufficiale Android. E c’è un’altra caratteristica confermata

Xiaomi Mi 6X appare sul sito ufficiale Android. E c’è un’altra caratteristica confermata

Ad un tiro di schioppo dalla presentazione ufficiale, Xiaomi Mi 6X assume sempre più consistenza. Alla conferma espressa del produttore cinese fa infatti seguito l’aggiunta dell’interessante smartphone Android di fascia medio-alta all’interno del sito ufficiale di Android. Il debutto del terminale non è insomma in discussione, così come del resto parte della sua scheda tecnica, addirittura abbozzata per sommi capi dalla stessa Xiaomi tramite mirati teaser snocciolati a mezzo del social network cinese Weibo.

Il sito di Android non rivela d’altronde tutte le specifiche tecniche, ma si preoccupa tutto sommato di delineare alcuni punti salienti del prossimo Xiaomi Mi 6X, come i tagli di memoria (32 e 64 gigabyte), il quantitativo di memoria RAM (4 gigabyte), la versione del sistema operativo (Android 8.1 Oreo) e il display (una unità da 6 pollici a risoluzione Full HD+ con aspetto in 18: 9). Manca invece ogni rimando al modello impreziosito da 6 gigabyte di memoria RAM e 128 gigabyte di spazio di archiviazione interno, che potrebbe a questo punto rappresentare una edizione proposta soltanto per alcuni mercati.

Il discorso attorno al prossimo Xiaomi Mi 6X è insomma chiarissimo, e parte del merito va proprio al produttore cinese. Nelle ultime ore, ad esempio, ha confermato in modo pressoché ufficiale la presenza “sotto il cofano” del potente processore Snapdragon 660 di Qualcomm, già paventata in precedenza in ossequio alla certificazione TENAA dei giorni scorsi. E qui si pone subito un breve paragone con l’attuale e apprezzato Mi Note 3, dal quale erediterà per l’appunto il medesimo chipset.

Xiaomi Mi 6X avrà ad ogni modo numerose frecce nel suo arco: sarà uno smartphone in netta tendenza con le mode attuali (anche perché il design è in fondo ispirato ad iPhone X, come documentato dalla confezione di vendita) e soprattutto metterà in mostra il concetto cardine dell’Intelligenza Artificiale, nel tentativo di migliorare ulteriormente il comparto fotografico.

FONTE: GizChina