Xbox Series X/S: dopo la grande acquisizione di Bethesda, aprono anche i preordini

Xbox Series X/S: dopo la grande acquisizione di Bethesda, aprono anche i preordini

Con un comunicato stampa Microsoft ha confermato ufficialmente l’apertura dei preordini di Xbox Series X/S, rispettivamente proposte al prezzo di 499 Euro e 299 Euro.

Le due console possono essere preordinate presso tutti i principali retailer, tra i quali spiccano anche Amazon, MediaWorld e Gamestop.

Per l’occasione Amazon permetterà agli acquirenti di ricevere uno sconto del 40% aggiungendo nel pacchetto anche tre mesi di abbonamento a Xbox GamePass Ultimate.

Xbox Series X

La console più veloce e più potente di sempre, che spinge performance, velocità e compatibilità a livelli mai visti. Series X include una CPU 8 core Zen 2, in grado di fornire una potenza di calcolo 4 volte superiore rispetto a Xbox One, e racchiude 12 teraflop di GPU, con un livello di fedeltà visiva senza precedenti e una completa immersione con i giochi in 4K nativi e capacità fino a 8K. Abbinata alla memoria GDDR6 con la larghezza di banda più elevata di qualsiasi console di nuova generazione, Xbox Series X offre agli sviluppatori la possibilità di spingere al limite la loro creatività.Xbox Series S

Priva di lettore di dischi e perfetta per giocatori digital-first, Xbox Series S include una CPU 8 core Zen 2, garantendo la velocità e le performance della nuova generazione all’interno dell’hardware più piccolo mai progettato da Xbox, a un prezzo accessibile. Xbox Series S fornisce prestazioni circa 3 volte superiori rispetto a Xbox One ed è stata progettata per far girare giochi a 1440p fino a 60FPS. La console è simile a Xbox Series X in termini di performance I/O e di CPU, rendendo più semplice per sviluppatori la possibilità di fornire le stesse ottime prestazioni di Xbox Series X, eseguendo il rendering a una risoluzione inferiore.

L’acquisizione di Zenimax e Bethesda

Poche ore prima che aprissero i preordini, Microsoft ha inoltre sganciato quella che si potrebbe definire la bomba più grande dell’ultimo decennio per il mercato dei videogiochi: l’acquisto di Zenimax Media e di tutti i relativi gruppi associati, inclusa Bethesda.

L’acquisizione, costata la bellezza di 7,5 miliardi di dollari, permetterà a Microsoft di allargare la sua famiglia di sviluppatori first party con altri otto studi di sviluppo, con proprietà intellettuali del calibro di The Elder Scrolls, DOOM, Wolfenstein, e Dishonored.

Si tratta di una strategia di mercato audace nella quale rientra ovviamente il GamePass, il servizio in abbonamento di Microsoft che propone un catalogo di oltre 100 giochi accessibili sulle console della famiglia Xbox e PC.

I prossimi e gli attuali titoli della famiglia Bethesda saranno disponibili al lancio su GamePass per Xbox e PC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.