Windows 11: cosa sapere per l’upgrade da Windows 10

Windows 11: cosa sapere per l’upgrade da Windows 10

I giorni di Windows 10 sono contati. Con l’arrivo di Windows 11 in uscita questo autunno, Microsoft ha annunciato che smetterà di supportare Windows 10 nel 2025. Dunque è importante assicurarsi di capire cosa comporti il passaggio a Windows 11, se il computer sarà compatibile e se si sarà obbligati a farlo.

Quando Microsoft smetterà di supportare Windows 10, e perché?

Il supporto per Windows 10 terminerà il 14 Ottobre 2025. Ciò significa che Microsoft non fornirà più patch di sicurezza o aggiornamenti di funzionalità per le versioni Windows 10 Home, Pro, Enterprise, Pro Education e Pro. (Le uniche persone che avranno tempo fino al 2029 sono i pochi utenti di Windows 10 Enterprise Long Term Support Channel.)

Non è affatto una sorpresa: Microsoft ha una politica molto chiara per molti dei suoi prodotti. Per ogni versione del sistema operativo, l’azienda offre un minimo di 10 anni di supporto (almeno cinque anni dei quali come supporto agli aggiornamenti di sicurezza, seguiti da cinque anni di supporto esteso come la risoluzione dei problemi a pagamento).

Windows 10 è stato rilasciato nel mese di luglio 2015, quindi il ciclo di vita di 10 anni sarà giunto al termine entro ottobre 2025.

Devo fare il passaggio a Windows 11? Il mio computer con Windows 10 smetterà di funzionare dopo che Microsoft non fornirà più supporto?

La risposta è no. Sarà ancora possibile utilizzare il computer Windows 10, proprio come un sacco di persone stanno ancora usando Windows 7 o Windows 8, anche se Microsoft ha ritirato il supporto per entrambi negli ultimi anni. Tuttavia, una volta concluso il supporto fornito, non si potrà avere alcun aggiornamento sulla sicurezza, che potrebbe lasciare il computer vulnerabile a molte forme di malware destinate ai dispositivi Windows.

Windows 11

Il mio computer sarà in grado di reggere Windows 11?

Dipende. Se si acquista un nuovo PC a partire da adesso fino al giorno di rilascio del sistema operativo, il nuovo computer sarà in grado di eseguire Windows 11. Per vedere se il proprio PC attuale è idoneo per l’aggiornamento gratuito a Windows 11, bisogna recarsi sul sito web di Microsoft per ottenere un elenco di requisiti minimi di sistema.

All’inizio Microsoft stava spingendo le persone a scaricare l’app PC Health Check per verificare se i PC fossero compatibili. Tuttavia, molti utenti hanno riferito che quest’ultima soluzione non ha dato una quantità adeguata di dettagli sul motivo per cui un dispositivo non presentava compatibilità. Il 28 giugno, un post sul blog di Microsoft ha riportato che la società stava “temporaneamente rimuovendo l’applicazione” per risolvere questo problema, e che lo strumento sarebbe tornato prima del rilascio di Windows 11. Nel frattempo, è possibile utilizzare un’altra applicazione open-source chiamata Whynotwin11 per vedere se il dispositivo è compatibile.

Come faccio l’aggiornamento da Windows 10 a Windows 11? Quanto mi costerà?

Se sei già un utente di Windows 10 e hai un computer compatibile, Windows 11 apparirà come aggiornamento gratuito per il computer una volta che sarà disponibile, probabilmente nel mese di ottobre. Una volta che Windows 11 diventerà disponibile, lo scaricherai nello stesso modo in cui faresti con qualsiasi nuova versione di Windows. Bisognerà recarsi in Impostazioni > Aggiornamento e Sicurezza > Aggiornamento di Windows e fare clic su Verifica aggiornamenti. Se disponibile, vedrai Aggiornamento delle funzionalità a Windows 11. Fai clic su Scarica e installa.

Windows 11

Qual è la differenza tra i due sistemi operativi?

Windows 11 include un nuovo design e diverse nuove funzionalità rispetto a Windows 10 che mirano a rendere la navigazione del computer più facile, se lo si utilizza per uso personale, lavoro o per  entrambe le cose. Ecco alcuni dei più grandi cambiamenti in Windows 11:

  • Una nuova interfaccia più simile al Mac: Windows 11 presenta un design pulito con angoli arrotondati, tonalità pastello e un menu Start centrato e barra delle applicazioni.
  • Applicazioni Android integrate: Le applicazioni Android arriveranno su Windows 11 e saranno installabili dall’interno del nuovo Microsoft Store tramite Amazon Appstore.
  • Integrazione con Microsoft Teams: I team saranno integrati direttamente nella barra delle applicazioni di Windows 11, rendendo più facile l’accesso (come Facetime di Apple). Potrai accedere ai team da Windows, Mac, Android o iOS.
  • Migliore supporto per desktop virtuale: Windows 11 ti permetterà di impostare desktop virtuali in un modo più simile a MacOs, alternando tra più desktop per uso personale, lavorativo, scolastico o per il gaming.
  • Transizione più facile dal monitor al laptop, e migliore multitasking: Il nuovo sistema operativo include funzionalità chiamate Snap Groups e Snap Layout, ovvero collezioni di applicazioni situate nella barra delle applicazioni. Essi consentono inoltre di collegare e scollegare da un monitor più facilmente.
  • Widget:  sarà possibile accedere ai widget direttamente dalla barra delle applicazioni e personalizzarli per vedere quello che vuoi.
  • Tecnologia Xbox per un gioco migliore: Windows 11 otterrà alcune funzionalità presenti nelle console Xbox, come Auto HDR e Directstorage, per migliorare il gioco sul PC Windows.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche che potremmo ritrovare nel nuovo sistema operativo targato Microsoft. Per le altre implementazioni rinviamo sempre al blog ufficiale di Microsoft, aggiornato in tempo reale e fonte di notizie certe.

 

Leggi anche:

Fonte