Windows 10, l’ultimo Fall Creators Update raggiunge l’85% del parco installato

Windows 10, l’ultimo Fall Creators Update raggiunge l’85% del parco installato

Come di consueto AdDuplex ha fornito i dati di diffusione relativi all’universo Windows aggiornati al mese di Febbraio. L’ultimo aggiornamento di Windows 10, quel Fall Creators Update lanciato lo scorso 17 Ottobre, avrebbe ormai raggiunto circa l’85% della base installata di dispositivi con a bordo l’OS di casa Microsoft, un dato che evidenzierebbe l’ottima accoglienza che l’utenza ha riservato all’ultimo aggiornamento.

In pratica rimarrebbero solo un 15% di device con installate release di Windows 10 precedenti all’ultimo FCU, un dato questo che fornisce un quadro poco frammentato per quanto riguarda l’ecosistema Microsoft che presenta una realtà nel complesso aggiornata, soprattutto se confrontata con altri ecosistemi come quello di Android dove la frammentazione tra le varie versioni dell’OS del robottino verde sono ormai una costante dal suo esordio.

Ancora, AdDuplex sottolinea come progressivamente la percentuale di adozione di Fall Creators Update stia progressivamente rallentando passando da un tasso iniziale di adozione del +30% rispetto al mese precedente fino a ridursi all’attuale +10% (a Gennaio infatti FCU era stimato al 75% di share), un fattore questo che risente anche del prossimo arrivo della nuova major release di Windows prevista per Marzo-Aprile.

Interessante anche il dato fornito che analizza le regioni del mondo con il maggior tasso di adozione; in vetta troviamo Stati Uniti, Canada e alcuni paesi europei come Germania e Finlandia dove l’ultimo Fall Creators Update raggiunge il 90% di tasso di penetrazione per scendere a valori attorno al 60% in paesi come la Cina e l’India.