WhatsApp, i destinatari possono ancora leggere i messaggi eliminati

WhatsApp, i destinatari possono ancora leggere i messaggi eliminati

WhatsApp, una delle app di messaggistica istantanea più utilizzate, ha recentemente lanciato la funzionalità “Elimina per tutti“, ma i messaggi cancellati scompaiono davvero dallo smartphone? Un nuovo report afferma che i messaggi eliminati sono ancora presenti sul dispositivo e sono facilmente accessibili.

Lo staff del blog spagnolo Android Jefe ha sostenuto che i messaggi cancellati sono presenti nella barra di notifica del dispositivo. Inoltre, afferma che il destinatario può accedere facilmente ai messaggi cancellati indipendentemente dal fatto che siano stati eliminati dalla fine del mittente.

Nel dettaglio, sul blog si legge quanto segue:

“Ciò che abbiamo scoperto è che i messaggi sono memorizzati nel registro di notifica del sistema Android. Quindi, è solo una questione di inserire quel record per vedere i messaggi che l’altra persona ha cancellato”.

Il team spiega che chiunque può accedere ai messaggi WhatsApp cancellati inviati loro tramite un’ applicazione di terze parti denominata Notification History (Cronologia delle notifiche) che può essere scaricata tramite Google Play. Dopo aver scaricato l’applicazione, gli utenti dovranno cercare il messaggio nel registro di notifica Android.

Per gli utenti che utilizzano launcher di terze parti come Nova Launcher è ancora più facile: il registro di notifica è accessibile senza bisogno di un’applicazione aggiuntiva. Basta premere a lungo la schermata iniziale, quindi toccare Widgets > Attività > Impostazioni > Registro notifiche. È quindi possibile accedere al registro di notifica del sistema. Su Android di stock, un Widget Impostazioni può dare accesso anche al registro di notifica.

La redazione di Gadgets 360 ha provato sia l’applicazione di terze parti Notification History che il metodo descritto sopra e ha scoperto che in effetti i trucchi funzionano, ma con alcune limitazioni, poiché è possibile recuperare solo i messaggi che hanno generato una notifica sul dispositivo. Il registro delle notifiche salva i messaggi sul dispositivo solo fino al riavvio. Una volta riavviato, il registro viene cancellato. Inoltre, il metodo ha una restrizione che rende visibili solo i primi 100 caratteri del messaggio. La funzione è disponibile solo per gli utenti che utilizzano la versione di Android 7.0 e superiori. Gli utenti possono solo recuperare il testo, il che significa che qualsiasi tipo di file multimediale non può essere recuperato.