Twitter: l’affare con Elon Musk salta, la battaglia si sposta in tribunale

Twitter ha citato in giudizio Elon Musk per aver violato l’accordo da 44 miliardi di dollari per l’acquisto della piattaforma di social media.

Secondo i documenti, Twitter ha anche chiesto a un tribunale del Delaware di ordinare a Musk di completare l’accordo di fusione.

La causa cita:

Apparentemente Musk crede che lui, a differenza di ogni altra parte soggetta al diritto contrattuale del Delaware, sia libero di cambiare idea, distruggere la società, interrompere le sue operazioni, distruggere il valore per gli azionisti e andarsene“.

Il fondatore e CEO di Tesla ha rescisso l’accordo per l’acquisto di Twitter la scorsa settimana affermando che la società non ha divulgato dati accurati sul numero di account spam o bot sulla piattaforma. Il suo avvocato Mike Ringler, autore della lettera che è stata presentata alla SEC, ha affermato che Musk aveva contattato numerose volte per ottenere tali informazioni.

All’epoca, Bret Taylor, presidente di Twitter, disse in un tweet che il consiglio si era impegnato a chiudere la transazione al prezzo e ai termini concordati con Musk e che il consiglio intendeva “perseguire un’azione legale per far rispettare l’accordo di fusione”.

“Siamo fiduciosi che prevarremo alla Corte di Cancelleria del Delaware”, ha twittato Taylor.

Twitter ha indicato di non aver fornito ulteriori informazioni a Musk in merito agli account di spam per la preoccupazione che Musk avrebbe costruito una piattaforma concorrente.

Il deposito del tribunale di Twitter indica che molte delle violazioni di Musk hanno messo in grave difficoltà gli affari e le azioni di Twitter.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa