Twitter abbandona Apple Watch

Twitter abbandona Apple Watch

Secondo quanto segnalato da MacRumors, sembra che Twitter abbia rimosso la sua applicazione dall’App Store di Apple Watch.

L’ultimo aggiornamento di Twitter alla versione 7.8 avrebbe dovuto risolvere un bug, ma ha fatto svanire l’app dallo store. La pagina di destinazione dell’app non fa più riferimento al supporto per l’Apple Watch. Gli utenti hanno riferito di aver sperimentato l’applicazione in crash e di avere problemi a visualizzare l’icona di Twitter sul quadrante dopo il lancio di watchOS4.

In una dichiarazione a The Verge, Twitter non ha affrontato apertamente il problema, ma si è limitata ad affermare quanto segue:“Abbiamo sentito dire da parte di alcuni utenti che le notifiche sono state la parte più utile dell’esperienza Twitter in Apple Watch. Per questo ci concentriamo sul supporto di notifiche più solide e ricche di contenuti multimediali”.

Ad ogni modo, il social dei cinguettii non è l’unica piattaforma che si è vista costretta ad abbandonare Apple Watch: anche i colossi dell’e-commerce come Amazon e eBay hanno cessato il supporto. Perfino il servizio Maps di Google è stato sospeso, anche se da Mountain View hanno confermato l’intenzione di reinserire l’app quanto prima: “Abbiamo rimosso il supporto ad Apple Watch con l’ultima release ma ci aspettiamo di ripristinarla nuovamente in futuro”, ha commentato lo staff di BigG.