Smartphone Android One, Xiaomi è in prima fila: nuovi modelli in arrivo nel 2018

Smartphone Android One, Xiaomi è in prima fila: nuovi modelli in arrivo nel 2018

Il fruttuoso matrimonio tra gli smartphone Android One e Xiaomi è destinato a rinnovarsi anche lungo il corso di questo 2018. A confermarlo è lo stesso produttore cinese per bocca del suo massimo esponente, Lei Jun, che in una intervista rilasciata ai media indiani ha provveduto ad indicare chiaramente quelle che saranno le strategie pronte ad inverarsi da qui ai prossimi mesi. Il progetto di Google, apprezzato di fatto a seguito del lancio di Xiaomi Mi A1 consumatosi lo scorso settembre, continuerà ad esser parte integrante dell’offerta di Xiaomi per il 2018.

Una notizia tutto sommato scontata, in ragione del successo incassato dal primo smartphone Android One di Xiaomi, capace addirittura di far da musa ispiratrice ad una tendenza che, al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, ha visto veder la luce svariati terminali con a bordo Android stock realizzati da produttori concorrenti.

Xiaomi non si limita ad ogni modo a confermare, ma soprattutto a rinnovare e rinvigorire la patnership con Google. Come precisato infatti dall’amministratore delegato della prolifica società cinese, gli smartphone Android One avranno uno spazio addirittura superiore rispetto a quanto occorso lo scorso anno. In soldoni, Xiaomi ufficializzerà presto svariati dispositivi impreziositi dalla presenza di una versione pura del “robottino verde”, coinvolgendo per inciso anche la gamma Redmi che, notoriamente, ha sempre brillato per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo.

Leggendo tra le righe quanto affermato da Lei Jun, possiamo quindi trarre una implicita conferma dell’esistenza di Xiaomi Mi A2, o comunque uno smartphone Android One strutturato secondo i dettami del nuovo Xiaomi Mi 6X, fresco di presentazione proprio in data odierna. Una proposta senz’altro validissima, in ossequio all’implementazione del processore Snapdragon 660 di Qualcomm (sicuramente superiore, in termini di prestazioni, rispetto all’attuale Xiaomi Mi A1) e ad una scheda tecnica che dovrebbe includere un miglioramento sostanziale al comparto fotografico.

FONTE: GizChina