Samsung Galaxy Watch 4: ecco le feature più importanti

Samsung Galaxy Watch 4: ecco le feature più importanti

Samsung ha presentato i suoi due nuovi smartwatch, ovvero il Galaxy Watch 4 e il Galaxy Watch 4 Classic. Queste elencate di seguito sono le caratteristiche più importanti, e quelle più attese.

Wear OS 3

Il più grande aggiornamento che Samsung sta portando con i suoi nuovi smartwatch è sul fronte del software. Questi sono i primi smartwatch della società a supportare Wear OS 3, che è co-sviluppato da Google e Samsung. Si dice che la nuova piattaforma sia veloce, coesa ed efficiente in termini di potenza.

Oltre a Wear OS 3, i nuovi dispositivi indossabili utilizzano l’interfaccia One UI Watch 3 di Samsung che include funzionalità aggiuntive, tra cui la possibilità di installare automaticamente versioni compatibili con il prodotto delle app installate sullo smartphone collegato. Un’interfaccia utente Watch sincronizzerà anche le impostazioni tra il telefono e le versioni smartwatch  delle applicazioni.

Wear OS porta permetterà anche l’accesso a migliaia di app e watch face popolari tramite il Play Store. È già stato rivelato che Spotify e Youtube Music supporteranno la riproduzione di musica offline direttamente tramite il Galaxy Watch 4 e il Galaxy Watch 4 Classic. Saranno disponibili anche altre app come Google Assistant, Google Maps, Google Pay e Nike Run+.

Galaxy Watch 4

Nuovo processore Exynos e memoria più ampia

Samsung ha realizzato un nuovo processore  conosciuto come Exynos per i suoi nuovi prodotti di punta. I due nuovi smartwatch sono dotati del chipset Exynos W920 realizzato con il processo a 5nm estremamente efficiente in termini di potenza. Presenta due core della CPU Cortex-A55 e la GPU Mali-G68. L’Exynos W920 rende gli smartwatch molto più veloci e potenti di qualsiasi altro prodotto dotato di Wear OS.

I nuovi smartwatch della società dispongono anche di 1,5 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Questo è tre volte più della RAM e due volte in più dello più spazio di archiviazione del Galaxy Watch 3. Maggiore RAM significa multitasking più agevole, mentre l’archiviazione più elevata offre un modo per memorizzare migliaia di brani musicali offline e di scaricare diverse applicazioni.

Il Galaxy Watch 4 dispone anche di 4G LTE (in alcune varianti), dual-band Wi-Fi b/ g/ n, Bluetooth 5.0, e NFC. È inoltre possibile ricevere chiamate, controllare le notifiche e effettuare pagamenti su dispositivi mobili.

Galaxy Watch 4

Design, IP68 e MIL-STD-810G

Nonostante il design elegante entrambi gli smartwatch sono costruiti  in modo da essere anche estremamente resistenti. Sono certificati IP68 per la resistenza alla polvere e all’acqua (fino a 5 ATM). Gli orologi sono anche conformi MIL-STD-810G per la resistenza agli urti.
Samsung sa che la gente ama la lunetta girevole sul loro smartwatch Galaxy, e la società ha incluso la funzione sul Galaxy Watch 4 Classic. Non solo rende l’orologio molto gradevole, ma rende anche la navigazione attraverso l’interfaccia utente più particolare e facilitata. Il Galaxy Watch 4 non ha la lunetta girevole adattandosi dunque a coloro che amano gli smartwatch più compatti.

Estrema personalizzazione e libertà

Entrambi gli smartwatch offrono alti livelli di personalizzazione in modo da poter realizzare il proprio modello personalizzato. Si potranno sostituire i cinturini da 20mm con quelli di terze parti per abbinare il proprio stile personalizzato. Si potrà anche scegliere tra migliaia di quadranti disponibili sul Play Store. Come al solito, Samsung ha realizzato nuovi quadranti che si potranno ulteriormente personalizzare modificando la combinazione di colori e l’aggiunta di decorazioni.

Galaxy Watch 4

Durata della batteria

Samsung sostiene che i suoi nuovi smartwatch possono durare fino a 40 ore con una sola carica. La versione da 40mm del Galaxy Watch 4 e la versione da 42mm del Galaxy Watch 4 Classic sono alimentate da batterie da 247mAh, mentre la versione da 44mm è dotata di batterie da 361mAh. Supportano anche la ricarica wireless Qi, il che significa che possono essere caricati tramite il proprio smartphone Galaxy di fascia alta con la funzione Wireless Powershare.

 

Leggi anche: