Samsung: continuano i lavori per portare su Galaxy S10 il lettore di impronte sotto lo schermo

Samsung: continuano i lavori per portare su Galaxy S10 il lettore di impronte sotto lo schermo

Samsung sta portando avanti una lotta infinita per riuscire a dotare i suoi smartphone di lettore di impronte digitali a schermo. Gli smartphone del produttore sudcoreano dispongono di componenti (per la maggiore) realizzati in casa. In questo modo si massimizzano gli introiti, ecco il perché si vuole cercare di realizzare un lettore di impronte digitali a schermo fatto in casa.

Ad oggi però risultati zero, anche se si è sempre al lavoro. Recentemente è stato pubblicato anche un nuovo brevetto che abbiamo scovato personalmente. Grazie poi alle testimonianze di Ice Universe su Weibo entriamo a conoscenza di ulteriori dettagli sullo sviluppo.

Samsung chiede aiuto ai produttori di terze parti per realizzare il lettore di impronte digitali di Galaxy S10

chip lettore di impronte

Molto probabilmente Galaxy Note 9 utilizzerà la medesima soluzione vista anche su S9, quindi lettore di impronte posizionato nella parte posteriore. L’idea che ci siamo fatti è questa anche perché ancora oggi la casa sta iniziando a ricevere alcuni campioni di chip realizzati da Synaptics, EgisTech, SamsungLSI e BeyondEyes per fare le opportune valutazioni.

I tempi sono ormai scaduti e Galaxy Note 9 deve iniziare ad entrare in produzione, non è quindi possibile applicare alcuna modifica. Con questi nuovi sensori in fase di test probabilmente si riuscirà a raggiungere una conclusione per Galaxy S10.

Riuscendo a liberare spazio internamente questo potrebbe essere sfruttato per inserire una batteria ancora più grande, visto che gli ultimi top gamma Samsung non spiccano di certo per qualità dell’autonomia.

Fonte | Weibo