Samsung accusata di copiare Apple con le Emoji 3D

Samsung accusata di copiare Apple con le Emoji 3D

Apple con iPhone X ha lanciato ufficialmente le sue nuove animoji. L’utente, grazie al riconoscimento del volto avanzato, può effettivamente andare a “giocherellare” con le varie emoticon andando a dar loro vita. Samsung, guarda caso, con S9 ha lanciato le Emoji 3D. Che sia una funzione ripresa direttamente da Apple?

Ovviamente il CEO della compagnia nega tutto affermando che non c’è stata alcuna volontà di copiare Apple. Ovviamente però i fan non sono dello stesso parere, è quindi scoppiata subito la polemica.

Samsung Galaxy S9 non copia iPhone X cone le Emoji 3D

Galaxy S9 Plus
Galaxy S9 Plus

Il capo mobile di Samsung DJ koh ha avuto modo di confrontarsi direttamente con il Wall Strett Journal.  Ha colto quindi l’occasione per ribadire che il sistema proposto da Samsung con le Emoji 3D non ha nulla a che vedere con ciò che propone Apple.

Sono due sistemi completamente diversi e Samsung stava lavorando a qualcosa di simile già da tempo. Addirittura Koh ha confermato di aver esaminato i primi esperimenti con le Emoji 3D animate già nel lontano 2001. Ovviamente allora le cose erano ben diverse. Con questo ha voluto però sottolineare che Samsung era già al lavoro sul sistema da diversi anni.

C’è comunque bisogno di riconoscere una cosa. Sebbene il sistema proposto da Samsung sia davvero sfizioso la precisione non è certo quella di iPhone X. Il prodotto di Apple può infatti contare su sensori molto più avanzati ed il modo in cui il volto viene riconosciuto è sicuramente molto più preciso rispetto Samsung Galaxy S9.

Fonte | 9To5Mac