Recensione Mpow Fitness Tracker ID130Plus

Recensione Mpow Fitness Tracker ID130Plus

Probabilmente qualcuno di voi avrà letto la recensione dell’activity tracker prodotto da Mpow pubblicata ormai qualche settimana fa. Le mie opinioni a riguardo sono state piuttosto contrastanti, visto che molti aspetti mi hanno convinto, ma altrettanti mi hanno deluso. Oggi l’azienda di riprova con un nuovo modello, l’ID130Plus, che ho apprezzato di più rispetto all’oggetto precedente. Già dalla scatola infatti è possibile notare la voglia di illustrare l’accessorio pubblicizzandolo in tutte le sue caratteristiche, sia estetiche che funzionali. All’interno della confezione tuttavia non è presente molto, anzi troviamo soltanto l’activity tracker e un piccolo manuale di istruzioni, che effettivamente mi sono ritrovato ad utilizzare per la prima configurazione. Nessun cavo, questo perché l’alimentazione avviene tramite un’uscita USB di tipo A installata sul corpo del dispositivo. Per rivelarlo è necessario staccare il cinturino inferiore che appare molto resistente e ben agganciato, forse troppo visto che bisogna utilizzare una discreta forza altrimenti si farà molta fatica. Una volta riuscita l’impresa basterà connetterlo ad un qualsiasi adattatore da muro o ad un computer, la ricarica avverrà soltanto nel momento in cui apparirà un piccolo puntino rosso sul display. 

confezione
confezione

Design e costruzione

Prima di addentrarci nell’analisi delle funzioni vorrei soffermarmi sull’aspetto estetico, che sinceramente trovo abbastanza semplice e poco invasivo. Si tratta essenzialmente di un corpo centrale nero evidenziato da una cornice argento, che ospita un display TFT LCD a colori settabile su 5 livelli di luminosità. Subito in basso allo schermo è invece visibile un piccolo tasto touch, necessario per la navigazione all’interno dei menu. A completare l’opera trovano un cinturino in silicone, spezzato in due, quella superiore e quella inferiore, che nasconde appunto il connettore di ricarica. La circonferenza è variabile e riesce a coprire la maggior parte dei polsi, che essi siano maschili o femminili. A differenza del precedente modello sono rimasto soddisfatto della solidità di tale cinturino e sopratutto della sua stabilità durante qualsiasi tipo di attività. Il “gancio” che lo tiene fermo crea infatti l’attrito necessario per evitare che la “coda” si muova causando fastidio. Il tutto è assemblato abbastanza bene, non ho riscontrato alcun difetto estetico grave, neppure nella parte posteriore, dove ritroviamo il lettore del battito cardiaco. Nei primi muniti di utilizzo ovviamente si avverte la sua presenza, ma se non si stringe troppo al braccio, tende a non dare fastidio e molto probabilmente dimenticherete di averlo indossato. 

Applicazioni e funzioni

Per poter utilizzare il Fitness Tracker ID130Plus di Mpow sarà sufficiente effettuare una prima configurazione attraverso l’applicazione ufficiale dell’azienda VeryFitPro, la quale vi chiederà delle informazioni iniziali come sesso, altezza, età e peso, per capire quale obbiettivo di movimento assegnare affinché la perdita di calorie sia soddisfacente. Grazie all’applicazione è inoltre possibili iniziare un nuovo tipo di allenamento ma non solo. L’activity tracker è infatti indipendente dall’app per alcuni aspetti, in quanto è possibile selezionare tre diversi tipi di attività sportive come preferite, evitando quindi di avvalersi dello smartphone in molte occasioni. Gli allenamenti settabili sono: corsa, escursione, alpinismo, badminton, fitness, ciclismo, tapis roulant, yoga, basket, calcio, tennis e danza, di default saranno attive: camminata, corsa e ciclismo. Ovviamente l’applicazione di sincronizzerà automaticamente con l’ID130Plus e mostrerà uno storico dei passi, delle calorie, dei battiti cardiaci, dei passi, dei chilometri e della qualità del sonno. Tutti i dati saranno disponibili entro l’arco di un anno ma non è possibile visionare una particolare ora del giorno. Non manca poi una sezione “notifiche” dalla quale sarà possibile attivare gli avvisi ricevuti su smartphone riguardanti i servizi più popolari, ovvero: calendario, posta, sms, Facebook, Twitter, Whatsapp, LinkedIn, Instagram, Facebook Messenger, Skype e ulteriori fonti più utilizzate in Cina ma comunque presenti e accessibili anche in Italia.

Passando poi al vero protagonista e partendo proprio dalle notifiche, possiamo sicuramente ritenerci soddisfatti della gestione generale, poiché sul piccolo display appare non solo l’icona a coli dell’applicazione interessata, ma anche il testo completo che appare nella lock screen. Per poter visionare tutto il contenuto è infatti possibile cliccare sul tasto touch di cui abbiamo parlato precedentemente. Ovviamente l’avviso avverrà tramite vibrazione, che non essendo troppo accentuata non disturba, pur riuscendo ad attirare l’attenzione nella maggior parte dei casi. Anche le chiamate vengono correttamente notifiche, ma inizieranno ad apparire sullo schermo soltanto dopo minimo tre secondi dall’effettivo arrivo su smartphone (il ritardo può essere modificato dall’app).

La prima schermata che notiamo dopo aver rivolto il bracciale verso il volto (supporta l’attivazione al movimento del polso) è quella relativa all’orologio, completata con una stima indicativa della quantità di batteria restante, la conferma della ricerca del dispositivo accoppiato e sopratutto dalle condizioni meteo attuali, ovviamente riprese dallo smartphone. Cliccando poi sul tasto inizierà la navigazione all’interno del menu formato da cinque schermate: passi, battito cardiaco e le tre attività sportive preferite selezionate. Per ognuna di queste sezioni è inoltre possibile tenere premuto sullo stesso tasto per ottenere maggiori informazioni relative alle calorie, ai chilometri e altro, o in alternativa avviare un determinato allenamento. Il bracciale può essere utilizzato anche come sveglia e come telecomando per la fotocamera del dispositivo al quale è connesso. Il tutto è gestito da una batteria da 70mAh, che garantisce una durata massima di 7 giorni, mentre la ricarica avviene all’incirca in due ore. 

Conclusioni 

Sicuramente posso ritenermi molto più soddisfatto rispetto al modello precedente, poiché la comodità è sicuramente più elevata, mentre considero il rilevamento dei dati molto più accurato. Forse meno preciso il sensore di battito cardiaco che molto spesso evidenzia un numero di battiti più elevato rispetto al normale. Il fatto che sia impermeabile con certificazione IP68, le aree di utilizzo sono pressoché infinite. Il Display a colori è ovviamente un qualcosa in più che rende l’oggetto ancora più apprezzabile. In definitiva consiglierei a chiunque voglia spendere poco per avere comunque un prodotto ben costruito e capaci di restituire informazioni utili durante l’arco della giornata. Ottimo anche come “motivatore” grazie alla presenza di messaggi pre-impostati e avvisi di sedentarietà disattivatili all’occorrenza. L’activity tracker ID130Plus di Mpow è disponibile su Amazon in colorazione nera e con un prezzo di circa 34,00€.

Pagella Recensione

Valutazione

Design

Costruzione e materiali

Autonomia

Comodità

Conclusioni

3.8

La seconda volta è quella buona? Magari non sarà perfetta, ma sicuramente abbiamo fatto parecchi passi in avanti rispetto alla precedente recensioni. Il display LDT TFT a colori è piacevole alla vista anche se sotto la luce diretta del sole potrebbe risultare poco visibile. I sensori non sono precisissimi, ma consentono comunque du avere una stima abbastanza buona dei nostri miglioramenti. Il prezzo richiesto per questo accessorio è davvero ottimo e sicuramente l'acquisto non vi deluderà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.