Project xCloud: nuovi dettagli sul servizio in streaming di Microsoft

Project xCloud: nuovi dettagli sul servizio in streaming di Microsoft

Tra le discussioni più “tecniche” di Microsoft alla conferenza E3 2019 troviamo anche il nuovo “Project xCloud”, la piattaforma di streaming basata sul cloud che esordirà sul mercato nel mese di Ottobre attraverso la funzione “Console Streaming” su Xbox One.

Non si tratta del servizio nella sua interezza, ma solo di una parte di esso che permetterà agli utenti di trasformare Xbox One in un server personale per trasmettere via streaming, su altri dispositivi, l’intera libreria di giochi.

Questo permetterà sostanzialmente di giocare l’intera libreria personale ovunque si desidera, e un primo assaggio verrà servito già in occasione dell’E3 2019, in cui sarà possibile provare alcuni dei titoli Xbox in streaming sui dispositivi mobile.

Il servizio dovrebbe garantire una trasmissione in streaming sui dispositivi senza necessariamente l’intervento degli sviluppatori, tutto grazie alla potenza del cloud. Inoltre, Microsoft ha già confermato che lo streaming coinvolgerà anche tutta la libreria di Xbox Game Pass.

Molti dettagli sulla funzionalità del cloud di Microsoft restano ancora avvolti nel mistero, ma questa prima fase in cui sarà possibile provare lo streaming da console ad altri dispositivi, permetterà al colosso di Redmond di mostrare i suoi progressi con questa rivoluzionaria tecnologia, in attesa di scoprire tutta l’offerta completa.

Ecco la dichiarazione di Phil Spencer:

Noi di Xbox prendiamo ogni decisione guidati dalla convinzione che il gaming sia per tutti. Questo è il motivo per cui continuiamo ad innovar gli hardware e i servizi, e questa è la ragione per cui stiamo unendo le community tramite il cross-play.

Commenti Facebook