Perché è stato lanciato il Sony Xperia Z3?

E’ questa la domanda che in tanti si pongono i seguaci del mondo Android: perché è stato lanciato il Sony Xperia Z3? Ormai, a partire dalla famiglia Z, Sony ha deciso di attuare una politica discutibile, cioè quella di lanciare ben due Top di gamma all’anno. Fin quando si è passati dal Sony Xperia Z allo Z1 l’evoluzione non sembrava forzata, poiché un grande balzo in avanti nell’hardware c’è stato.. Già lo Z1 e lo Z2 erano fin troppo simili e lanciati nel mercato troppo vicini.. Ma lo Z3 è proprio uguale allo Z2. O no?

E’ vero, sulla carta il Sony Xperia Z3 è uguale allo Z2, ma la fotocamera sembra essere migliorata, così come l’autonomia, la registrazione di video in 4K, la fluidità e anche la UI. Per non parlare del design, Sony si distingue fra tanti altri brand che sfruttano Android proprio per l’estetica accattivante ed elegante dei propri smartphone. E se lo Z2 era già bellissimo, lo Z3, soprattutto in colorazione rame, è superbo!

Sony ha voluto risolvere i problemi che affliggevano lo Z2, primo fra tutti quello del surriscaldamento. In questo caso non si tratterebbe quindi di spudorato marketing. E poi l’azienda giapponese ha dichiarato pubblicamente che ogni anno presenterà una versione “grezza” che col tempo si svaluterà e la versione “rifinita” dello stesso smartphone (in sostanza due smartphone top di gamma leggermente diversi). Così spetterà all’utente se scegliere di acquistare il primo, risparmiando, o il secondo. Ma questo di certo non li autorizza a commercializzare un prodotto difettoso e a correggerne i difetti solo con la “seconda ondata”. Ma, dopotutto, da possessore di Sony Xperia Z2, non considererei quello che ho fra le mani inferiore al successore, ma solo una versione 1.0 con qualche difettuccio!