NVIDIA chiarisce i piani sul blocco mining nelle GPU Founder’s Edition

In questi giorni NVIDIA ha annunciato ufficialmente le nuove GPU da gaming dotate di un limitatore del mining su blockchain Ethereum, da ritenere come una vera e propria dichiarazione da guerra ad un fenomeno che ha portato alla sparizione delle schede grafiche di ultima generazione dal mercato.

Tuttavia restava ancora nel dubbio il destino delle versioni Founder’s Edition e proprio a questo proposito l’azienda ha deciso di chiarire la sua posizione ai microfoni di PCGamer,, confermando che non ci sono piani per aggiornare queste versioni delle schede a LHR.

Le versioni Founders Edition sono schede grafiche a produzione limitata e vendute a MSRP e a questo punto non abbiamo in programma di fare versioni con LHR.

Le nuove RTX 3080, RTX 3070 e RTX 3070 sono state concepite esclusivamente per il gaming, con possibilità dimezzate di effettuare attività di mining.

Queste schede sono dotate di LHR, acronimo di “Lite Hash Rate” o “LHR”.

Come spiega NVIDIA, l’identificatore si troverà negli elenchi dei prodotti al dettaglio e sulla confezione. Questa percentuale di hash ridotta si applica solo alle schede di nuova produzione dotate di LHR e non alle schede già acquistate in precedenza.

In ogni caso va ribadito che questo non andrà comunque a risolvere il problema delle scorte, ma solo ad arginarlo in piccola parte, dato che i problemi sono altri e  vanno a coinvolgere la filiera produttiva vera e propria delle aziende.

Ultimi Articoli

Related articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui