Netflix lancia i suoi primi videogiochi in abbonamento per Android

Netflix lancia i suoi primi videogiochi in abbonamento per Android

Inizia il primo timido approccio di Netflix nel mercato dei videogiochi. Vi avevamo parlato in precedenza dell’impegno preso dall’azienda nell’ambito del gaming e della volontà di integrare i giochi senza costi aggiuntivi negli attuali piani di abbonamento.

A quanto pare una prima fase di testing ha già preso il via in Polonia, come annunciato dalla pagina Netflix polacca su Twitter. Il gigante dello streaming ha integrato nella sua applicazione Android i primi due giochi: Stranger Things: 1984 e Stranger Things 3.

Entrambi i titoli, come anticipato poco più in alto, sono giocabili interamente e senza costi aggiuntivi, basterà avere uno degli abbonamenti disponibili alla piattaforma.

Il funzionamento è molto semplice: l’app di Netflix permette di riscattare gratuitamente i titoli, i quali andranno poi scaricati dal Play Store di Google. Terminata la procedura i due titoli potranno essere avviati nativamente sul dispositivo, e non in streaming, e soprattutto non avranno acquisti in app.

Ovviamente quella in essere è veramente una fase di testing molto limitata, ma che potrebbe lentamente estendersi anche ad altri paesi.

Il debutto di Netflix nel mondo dei videogiochi in streaming non sorprende affatto, la società insegue già da diversi anni il target giovanile, proponendo dozzine di produzioni basate sul mondo dei videogiochi, dando vita a prodotti anche di grande successo come la serie TV di The Witcher o la serie animata di Castlevania.