/** SCRIPT MONEYTIZER BANNER GDPR *//

Microsoft Pay: pagamenti via e-mail tramite Outlook

Microsoft Pay: pagamenti via e-mail tramite Outlook

La posta di Outlook di Microsoft aumenta le sue potenzialità grazie all’integrazione del nuovo sistema di micro pagamenti Microsoft Pay lanciato dal colosso di Redmond, in questo modo gli utenti che utilizzano il famoso servizio di posta elettronica potranno utilizzarlo anche per fare pagamenti proprio tramite email, con la stessa facilità e immediatezza d’uso ma soprattutto senza dover ricorrere ad applicazioni esterne, un ulteriore passo in avanti nella piena integrazione e sinergia tra servizi apparentemente diversi tra loro.

Non solo questa come unica interessante novità lanciata da Microsoft in questi giorni, la stessa posta elettronica si arricchisce ulteriormente di altri servizi come bot e chat di gruppo ma intanto il Pay di Microsoft sarà funzionante solo negli Stati Uniti e sarà la scusa buona per l’azienda di rinnovare anche il look generale della posta elettronica.

Outlook ha ora una nuova modalità a schede pensata proprio per semplificare tutte le operazioni, gli utenti oggi possono effettuare acquisti, pagare fatture tutto tramite la posta elettronica e senza uscire dal servizio.

Inoltre Microsoft ha reso disponibile l’elenco dei partner che hanno già iniziato a sperimentare il servizio tra cui: FreshBooks, Intuit, Invoice2Go, Sage, Xero, Wave, Stripe, Braintree e Zuora. Nelle prossime settimane l’opzione sarà implementata su Outolook.com per alcuni profili selezionati, il resto degli utenti riceverà l’aggiornamento nel corso dei prossimi mesi.

Microsoft e il matrimonio tra Cortana e Alexa.

Novità interessanti anche sul fronte interazione tra piccole intelligenze artificiali tra colossi diversi: si perchè da tempo si mormorava nell’ambiente di una maggiore interazione tra Cortana di Microsoft e Alexa di Amazon, le due assistenti virtuali più famose al mondo, senza dimenticarci di Siri di Apple ovviamente ma in questo caso non è prevista alcuna interazione con le altre.

Nel corso della Build è stata quindi ufficialmente annunciata l’integrazione tra le due. Alexa potrà utilizzare Cortana per una serie di servizi e informazioni e viceversa. Anche in questo caso questa integrazione funzionerà solo negli Stati Uniti.

 
To Top