Microsoft: l’acquisizione di Discord è saltata, si valutano altre opzioni

Microsoft: l’acquisizione di Discord è saltata, si valutano altre opzioni

A quanto pare la grande acquisizione di Discord paventata da Microsoft non è finita bene, con entrambe le aziende che non sono riuscite a trovare un favorevole accordo.

Le trattative erano in stato avanzato, con Microsoft che aveva servito sul piatto la modica cifra di 10 miliardi di dollari, tuttavia pare che a far saltare l’acquisizione sia stata proprio Discord: la società avrebbe infatti messo da parte l’idea dell’acquisizione per valutare altre opzioni e tra queste sembra esserci anche una IPO (l’Offerta Pubblica Iniziale) in vista delle quotazioni in borsa. Secondo quanto rivelato, Discord si sarebbe affidata a Tomasz Marcinkowski, un ex dirigente di Pinterest.

A guidare le trattative per l’acquisizione è stato proprio Phil Spencer in persona, attualmente capo della divisione Xbox, nonché reduce dalla colossale acquisizione di Zenimax Media e Bethesda per un valore di 7 miliardi di dollari.

Discord è un servizio largamente diffuso nel mondo dei videogiochi e dello sviluppo ed è praticamente arrivato ovunque: Windows, macOS, Android, iOS, iPadOS, Linux e nei browser web grazie ad una applicazione web.

L’analista Matthew Kanterman aveva discusso di questa acquisizione su Bloomberg, sottolineando l’importanza di Discord all’interno dell’ecosistema Xbox:

L’acquisto di Discord da parte di Microsoft è in linea ha piuttosto senso e rientra nellaa strategia di ingigantire la sua divisione dedicata al gaming, non guarda solo al software e servizi. Ci sono concrete possibilità che i servizi Premium di Discord vengano integrati all’interno dell’offerta di Game Pass per incrementare le iscrizioni al servizio.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.